Economia

Presentato all'Ain il corso Its per produzione e manutenzione di mezzi di trasporto

Presentato all'Ain il corso Its per produzione e manutenzione di mezzi di trasporto
Economia 23 Ottobre 2015 ore 09:19

NOVARA - È stata presentata il 20 ottobre la nuova edizione del corso di Istruzione tecnica superiore (Its) per “Tecnico superiore per la produzione e manutenzione di mezzi di trasporto e/o relative infrastrutture”. Destinato a un massimo di 25 candidati, occupati, inoccupati o disoccupati, in età lavorativa e in possesso di diploma di scuola media superiore quinquennale, il corso, che ha come sponsor principali il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (Miur), Finmeccanica e la Regione Piemonte, è gratuito e avrà una durata di 1.800 ore, con obbligo di frequenza per almeno l’80% del totale. Il percorso di studi si articolerà lungo quattro semestri, con 1.200 ore dedicate a lezioni d’aula di tipo laboratoriale e a esercitazioni frontali e 600 ad attività di stage presso imprese partner della “Fondazione ITS Mobilità Sostenibile Aerospazio/Meccatronica”, che lo ha ideato e organizzato, e aziende del settore.

Le lezioni dureranno 25 ore a settimana, dal lunedì al venerdì, indicativamente dalle 13,30 alle 18,30, e le relative docenze saranno suddivise al 50% tra esperti provenienti dalle aziende e docenti universitari, della scuola secondaria superiore e della formazione professionale. Le attività didattiche si svolgeranno nelle aule e nei laboratori della Fondazione, all’Itis “Fauser” di Novara, e nei laboratori del Centro di Formazione EnAIP di Oleggio. Durante tutto il percorso formativo, che si concluderà con lo svolgimento di un esame e il rilascio del diploma di Tecnico Superiore da parte del Miur, ogni studente sarà affiancato da un tutor. La figura professionale che verrà formata è quella di un esperto in programmazione e gestione dei processi produttivi della filiera meccanica nonché nella risoluzione di problematiche connesse sia all’affidabilità e alla qualità dei prodotti, sia agli aspetti tecnico-normativi.

Le richieste di iscrizione devono essere presentate via mail agli indirizzi “info@its-aerospaziopiemonte.it” e “fauser@fauser.edu”, entro venerdì 6 novembre 2015, mettendo nell’oggetto “selezioni ITS 2015/2017 Novara”, inserendo nel messaggio nome e cognome, data e luogo di nascita, titolo di studio, votazione conseguita e contatto telefonico e allegando Cv in formato europeo firmato, Carta identità, Codice fiscale e copia di eventuali certificazioni di lingua inglese (es. First, Bec) e informatica (Ecdl). Per ulteriori informazioni si può telefonare al n. verde 800-985384.

Durante la presentazione del corso, tenutasi nella sede dell’Associazione Industriali di Novara, sono intervenuti Anna Chiara Invernizzi, vicepresidente dell’Ain con delega all’Education, Pierpaolo Iotti, Piemonte Plants HR Management Coordination di Alenia Aermacchi Spa, i responsabili dell’organizzazione del corso Filippo Liardi e Maria Grazia Trivi, rispettivamente vice preside e docente al FauserClaudio Daniele, di EnAIP Piemonte, in rappresentanza delle agenzie formative, e due ex-allievi del primo percorso ITS organizzato a Novara, Federica Rollini e Oscar Boldrini, che sono oggi impiegati in un’azienda partner della Fondazione e che hanno raccontato la loro esperienza.

«Gli Its – ha detto Invernizzi nel suo intervento – sono un'opportunità formativa molto interessante anche per gli studenti italiani, cui consentono di ottenere un diploma di specializzazione che si colloca tra il diploma di istruzione secondaria superiore e la laurea di primo livello. Ma sono anche delle vere e proprie “scuole di tecnologia”, che consentono di ottenere una specializzazione elevata e immediatamente spendibile nel mondo del lavoro, costituendo un anello di congiunzione “forte” tra questi due universi che non possono fare a meno l'uno dell'altro. Tutti gli studenti che hanno concluso i corsi organizzati in passato qui a Novara hanno trovato lavoro velocemente e, soprattutto, in un contesto aziendale coerente con il diploma che avevano ottenuto, e la terza annualità di corso Its da noi organizzato, che è in fase di svolgimento con una classe di 23 allievi, sta per essere avviata al tirocinio conclusivo in alcune importanti aziende del territorio. Se i risultati sono così positivi è quindi anche perché le aziende del Novarese si sono dimostrate attente, disponibili e interessate a prendere con sé giovani motivati e formati con quei profili professionali che sono proprio ciò di cui esse hanno bisogno. Queste aziende vanno ringraziate per essere state così “presenti” e per “averci creduto” fino in fondo, insieme a tutti i davvero tanti enti che hanno collaborato alla costruzione di questi percorsi, tanto interessanti quanto innovativi e stimolanti».

«I risultati raggiunti sono positivi – ha spiegato Iotti – e sono la dimostrazione che si possa colmare la distanza tra il mondo della scuola/formazione e quello del lavoro, che per natura hanno ruoli diversi. Come azienda abbiamo partecipato all’ideazione e stesura del progetto, ci abbiamo creduto, ci abbiamo investito e continueremo a farlo».

«Il programma di studi – hanno aggiunto Liardi e Trivi – è stato concertato tra scuola e aziende, creando un percorso di studi impegnativo ma che garantisce preparazione e professionalità a chi lo conclude con successo. Questo grazie a docenti professionisti, mutuati dal mondo delle imprese. Molto interessante anche la possibilità di conseguire certificazioni (di lingua, informatica, sicurezza, controlli non distruttivi) e per due studenti selezionati di vivere un’esperienza di stage internazionale a Malta».

«Non ultimo – ha concluso Daniele – va sottolineato il ruolo fondamentale delle agenzie formative, che hanno curato il progetto e che svolgono attività di coordinamento e garantiscono, durante tutto il percorso, azioni di e tutoraggio nei confronti degli studenti»

Soci fondatori della Fondazione ITS Mobilità Sostenibile Aerospazio/Meccatronica sono le Province di Torino e di Novara, gli Itis “Carlo Grassi” (Torino) e “Giacomo Fauser” (Novara), Immaginazione e Lavoro, Cnosfap Regione Piemonte, Amma (Associazione della Aziende Meccaniche e Meccatroniche), Politecnico di Torino, Enaip Piemonte, Università degli Studi del Piemonte Orientale Amedeo Avogadro, Assocam Scuola Camerana, Unione Industriale Torino, Associazione Industriali di Novara e Alenia Aeronautica.


V.S.

NOVARA - È stata presentata il 20 ottobre la nuova edizione del corso di Istruzione tecnica superiore (Its) per “Tecnico superiore per la produzione e manutenzione di mezzi di trasporto e/o relative infrastrutture”. Destinato a un massimo di 25 candidati, occupati, inoccupati o disoccupati, in età lavorativa e in possesso di diploma di scuola media superiore quinquennale, il corso, che ha come sponsor principali il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (Miur), Finmeccanica e la Regione Piemonte, è gratuito e avrà una durata di 1.800 ore, con obbligo di frequenza per almeno l’80% del totale. Il percorso di studi si articolerà lungo quattro semestri, con 1.200 ore dedicate a lezioni d’aula di tipo laboratoriale e a esercitazioni frontali e 600 ad attività di stage presso imprese partner della “Fondazione ITS Mobilità Sostenibile Aerospazio/Meccatronica”, che lo ha ideato e organizzato, e aziende del settore.

Le lezioni dureranno 25 ore a settimana, dal lunedì al venerdì, indicativamente dalle 13,30 alle 18,30, e le relative docenze saranno suddivise al 50% tra esperti provenienti dalle aziende e docenti universitari, della scuola secondaria superiore e della formazione professionale. Le attività didattiche si svolgeranno nelle aule e nei laboratori della Fondazione, all’Itis “Fauser” di Novara, e nei laboratori del Centro di Formazione EnAIP di Oleggio. Durante tutto il percorso formativo, che si concluderà con lo svolgimento di un esame e il rilascio del diploma di Tecnico Superiore da parte del Miur, ogni studente sarà affiancato da un tutor. La figura professionale che verrà formata è quella di un esperto in programmazione e gestione dei processi produttivi della filiera meccanica nonché nella risoluzione di problematiche connesse sia all’affidabilità e alla qualità dei prodotti, sia agli aspetti tecnico-normativi.

Le richieste di iscrizione devono essere presentate via mail agli indirizzi “info@its-aerospaziopiemonte.it” e “fauser@fauser.edu”, entro venerdì 6 novembre 2015, mettendo nell’oggetto “selezioni ITS 2015/2017 Novara”, inserendo nel messaggio nome e cognome, data e luogo di nascita, titolo di studio, votazione conseguita e contatto telefonico e allegando Cv in formato europeo firmato, Carta identità, Codice fiscale e copia di eventuali certificazioni di lingua inglese (es. First, Bec) e informatica (Ecdl). Per ulteriori informazioni si può telefonare al n. verde 800-985384.

Durante la presentazione del corso, tenutasi nella sede dell’Associazione Industriali di Novara, sono intervenuti Anna Chiara Invernizzi, vicepresidente dell’Ain con delega all’Education, Pierpaolo Iotti, Piemonte Plants HR Management Coordination di Alenia Aermacchi Spa, i responsabili dell’organizzazione del corso Filippo Liardi e Maria Grazia Trivi, rispettivamente vice preside e docente al FauserClaudio Daniele, di EnAIP Piemonte, in rappresentanza delle agenzie formative, e due ex-allievi del primo percorso ITS organizzato a Novara, Federica Rollini e Oscar Boldrini, che sono oggi impiegati in un’azienda partner della Fondazione e che hanno raccontato la loro esperienza.

«Gli Its – ha detto Invernizzi nel suo intervento – sono un'opportunità formativa molto interessante anche per gli studenti italiani, cui consentono di ottenere un diploma di specializzazione che si colloca tra il diploma di istruzione secondaria superiore e la laurea di primo livello. Ma sono anche delle vere e proprie “scuole di tecnologia”, che consentono di ottenere una specializzazione elevata e immediatamente spendibile nel mondo del lavoro, costituendo un anello di congiunzione “forte” tra questi due universi che non possono fare a meno l'uno dell'altro. Tutti gli studenti che hanno concluso i corsi organizzati in passato qui a Novara hanno trovato lavoro velocemente e, soprattutto, in un contesto aziendale coerente con il diploma che avevano ottenuto, e la terza annualità di corso Its da noi organizzato, che è in fase di svolgimento con una classe di 23 allievi, sta per essere avviata al tirocinio conclusivo in alcune importanti aziende del territorio. Se i risultati sono così positivi è quindi anche perché le aziende del Novarese si sono dimostrate attente, disponibili e interessate a prendere con sé giovani motivati e formati con quei profili professionali che sono proprio ciò di cui esse hanno bisogno. Queste aziende vanno ringraziate per essere state così “presenti” e per “averci creduto” fino in fondo, insieme a tutti i davvero tanti enti che hanno collaborato alla costruzione di questi percorsi, tanto interessanti quanto innovativi e stimolanti».

«I risultati raggiunti sono positivi – ha spiegato Iotti – e sono la dimostrazione che si possa colmare la distanza tra il mondo della scuola/formazione e quello del lavoro, che per natura hanno ruoli diversi. Come azienda abbiamo partecipato all’ideazione e stesura del progetto, ci abbiamo creduto, ci abbiamo investito e continueremo a farlo».

«Il programma di studi – hanno aggiunto Liardi e Trivi – è stato concertato tra scuola e aziende, creando un percorso di studi impegnativo ma che garantisce preparazione e professionalità a chi lo conclude con successo. Questo grazie a docenti professionisti, mutuati dal mondo delle imprese. Molto interessante anche la possibilità di conseguire certificazioni (di lingua, informatica, sicurezza, controlli non distruttivi) e per due studenti selezionati di vivere un’esperienza di stage internazionale a Malta».

«Non ultimo – ha concluso Daniele – va sottolineato il ruolo fondamentale delle agenzie formative, che hanno curato il progetto e che svolgono attività di coordinamento e garantiscono, durante tutto il percorso, azioni di e tutoraggio nei confronti degli studenti»

Soci fondatori della Fondazione ITS Mobilità Sostenibile Aerospazio/Meccatronica sono le Province di Torino e di Novara, gli Itis “Carlo Grassi” (Torino) e “Giacomo Fauser” (Novara), Immaginazione e Lavoro, Cnosfap Regione Piemonte, Amma (Associazione della Aziende Meccaniche e Meccatroniche), Politecnico di Torino, Enaip Piemonte, Università degli Studi del Piemonte Orientale Amedeo Avogadro, Assocam Scuola Camerana, Unione Industriale Torino, Associazione Industriali di Novara e Alenia Aeronautica.


V.S.