Provvedimento

Regione Piemonte: prorogate le esenzioni sanitarie per reddito

Si tratta delle esenzioni E01, E02 E03, E04

Regione Piemonte: prorogate le esenzioni sanitarie per reddito
02 Luglio 2020 ore 05:09

La Regione Piemonte ha confermato il rinnovo delle esenzioni per reddito E01, E02 E03, E04 dalla compartecipazione alla spesa sanitaria.

Le proroghe

– le esenzioni con codice E01, E03, E04 certificate dal Ministero Economia e Finanze ed autocertificate sono rinnovate automaticamente fino al 31/03/2021.
– le esenzione E01, E03, E04 rilasciate ai soggetti, risultanti nella lista del 2019 e non compresi nei nuovi elenchi dell’anno 2020, per i quali la scadenza dell’esenzione per reddito era stata prorogata al 15/06/2020, hanno una validità estesa fino al 31/10/2020.

Per quanto riguarda l’esenzione E02 rilasciata a disoccupati e loro familiari a carico, con un reddito complessivo inferiore a euro 8.263,31, incrementato fino a euro 11.362,05 in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516,46 euro per ogni figlio a carico, in possesso di auto- certificazione valida sino al 30 giugno 2020, la validità è stata prorogata al 29/10/2020.

E’ stata inoltre prorogata sino al 31/10/2020 la validità delle esenzioni per patologia cronica, in scadenza da gennaio al 31 luglio 2020.

In caso di perdita di requisiti

Si precisa che, in caso di eventuale perdita dei requisiti di reddito che danno diritto all’esenzione, l’assistito è tenuto a darne tempestiva comunicazione all’ASL, anche attraverso la funzionalità telematica, per la cessazione del diritto all’esenzione e, pertanto, a non utilizzare più il certificato di esenzione per reddito.
Gli utenti pertanto non devono recarsi agli sportelli per il rinnovo; solo al termine dei periodi di proroga sopraindicati, in assenza di nuove comunicazioni, il rinnovo delle esenzioni suindicate avverrà con le consuete modalità rivolgendosi all’ASL territorialmente competente.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità