Economia

Riunito all’Ain il Comitato di presidenza della Piccola Industria di Confindustria

Riunito all’Ain il Comitato di presidenza della Piccola Industria di Confindustria
Economia 22 Gennaio 2016 ore 04:39

NOVARA - Mercoledì 20 e giovedì 21 gennaio la sede dell'Associazione Industriali di Novara ha ospitato i lavori del Comitato di presidenza (Copre) della Piccola Industria di Confindustria. Dopo avere trascorso una giornata di intensa attività all’interno dei locali dell’Ain, il Comitato, guidato dal presidente nazionale della Piccola Industria e vicepresidente di Confindustria, Alberto Baban, e composto da 17 imprenditori provenienti da tutta Italia, nella serata di mercoledì 20 gennaio ha incontrato i componenti del Comitato per la Piccola Industria di Confindustria Piemonte, presieduto da Carlo Robiglio, e del Comitato per la Piccola Industria dell'Ain, presieduto da Roberto Francoli.
«Si è trattato – racconta Francoli – di un momento di conoscenza e condivisione sia degli scenari macroeconomici, in questo periodo particolarmente instabili, sia delle problematiche comuni al sistema delle piccole imprese, che sono oltre il 90% del totale, a livello nazionale e tra le aziende aderenti all’Ain. Tutti hanno apprezzato la grande competenza di Baban, che ha svolto una interessante relazione introduttiva, e il tono informale della discussione che ne è seguita. È stata un’occasione di incontro e di confronto tra imprenditori davvero utile e significativa».
I lavori del Copre sono proseguiti nella mattinata odierna e si sono conclusi intorno alle 13. «Era la prima volta che un Comitato di presidenza della Piccola Industria nazionale si svolgeva a Novara – ha dichiarato al termine Carlo Robiglio, che ne fa parte in quanto direttore de “L’Imprenditore”, il periodico della Piccola Industria di Confindustria – e sono davvero soddisfatto di aver contribuito a organizzare un evento così importante. Si tratta di un riconoscimento significativo sia per la nostra città sia per la nostra regione, che vanta ben due componenti, oltre al sottoscritto, all’interno dell’organo di governo della “Piccola”. I temi che abbiamo affrontato sono stati di grande rilevanza, soprattutto in ragione della delicatezza di questa fase, che vede tutti gli organismi di Confindustria alle prese con l’iter procedurale per l’elezione del nuovo presidente: un contesto all’interno del quale la Piccola Industria intende giocare un ruolo da protagonista».

NOVARA - Mercoledì 20 e giovedì 21 gennaio la sede dell'Associazione Industriali di Novara ha ospitato i lavori del Comitato di presidenza (Copre) della Piccola Industria di Confindustria. Dopo avere trascorso una giornata di intensa attività all’interno dei locali dell’Ain, il Comitato, guidato dal presidente nazionale della Piccola Industria e vicepresidente di Confindustria, Alberto Baban, e composto da 17 imprenditori provenienti da tutta Italia, nella serata di mercoledì 20 gennaio ha incontrato i componenti del Comitato per la Piccola Industria di Confindustria Piemonte, presieduto da Carlo Robiglio, e del Comitato per la Piccola Industria dell'Ain, presieduto da Roberto Francoli.
«Si è trattato – racconta Francoli – di un momento di conoscenza e condivisione sia degli scenari macroeconomici, in questo periodo particolarmente instabili, sia delle problematiche comuni al sistema delle piccole imprese, che sono oltre il 90% del totale, a livello nazionale e tra le aziende aderenti all’Ain. Tutti hanno apprezzato la grande competenza di Baban, che ha svolto una interessante relazione introduttiva, e il tono informale della discussione che ne è seguita. È stata un’occasione di incontro e di confronto tra imprenditori davvero utile e significativa».
I lavori del Copre sono proseguiti nella mattinata odierna e si sono conclusi intorno alle 13. «Era la prima volta che un Comitato di presidenza della Piccola Industria nazionale si svolgeva a Novara – ha dichiarato al termine Carlo Robiglio, che ne fa parte in quanto direttore de “L’Imprenditore”, il periodico della Piccola Industria di Confindustria – e sono davvero soddisfatto di aver contribuito a organizzare un evento così importante. Si tratta di un riconoscimento significativo sia per la nostra città sia per la nostra regione, che vanta ben due componenti, oltre al sottoscritto, all’interno dell’organo di governo della “Piccola”. I temi che abbiamo affrontato sono stati di grande rilevanza, soprattutto in ragione della delicatezza di questa fase, che vede tutti gli organismi di Confindustria alle prese con l’iter procedurale per l’elezione del nuovo presidente: un contesto all’interno del quale la Piccola Industria intende giocare un ruolo da protagonista».
v.s.

Seguici sui nostri canali