Economia
Ripresa

Ryanair a Cirio: "Italia elimini la tassa sul turismo

Le richieste della compagnia sono state rivolte a Cirio dal direttore Commerciale di Ryanair, Jason McGuinness, che ha chiesto la cancellazione della tassa "almeno fino al 2025 per garantire all'Italia di rimanere competitiva".

Ryanair a Cirio: "Italia elimini la tassa sul turismo
Economia 08 Aprile 2022 ore 11:53

Un nuovo appello al Governo italiano per "eliminare la tassa sul turismo e sostenere la ripresa" arriva da Ryanair, i cui direttore commerciale e direttore Italia hanno incontrato il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio, che con gli assessori al Turismo Vittoria Poggio, e ai Trasporti Marco Gabusi, ha assicurato pieno appoggio alla richiesta. Lo riportano l'Ansa.

I dettagli

Obiettivo, l'abolizione in tutti gli aeroporti italiani dell'addizionale municipale che deve versare per ogni passeggero in partenza, che la compagnia aerea irlandese giudica "una tassa sul turismo".

In risposta alla sospensione temporanea della tassa dall'agosto al dicembre 2021, Ryanair ha introdotto 13 nuove rotte e oltre 20 voli aggiuntivi su 17 rotte esistenti. E sta guidando la ripresa del turismo in Italia con la sua più grande programmazione estiva, offrendo oltre 730 rotte di cui 68 nuove, comprese 39 dagli aeroporti Piemontesi.

Le richieste della compagnia sono state rivolte a Cirio dal direttore Commerciale di Ryanair, Jason McGuinness, che ha chiesto la cancellazione della tassa "almeno fino al 2025 per garantire all'Italia di rimanere competitiva".
"Ci faremo portavoce a Roma di questa istanza - ha assicurato Cirio - chiedendo anche alla Conferenza delle Regioni di produrre un documento unitario, perché oggi più che mai è necessario alleggerire il carico fiscale e burocratico che può rallentare la volontà di investire sul nostro territorio".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter