Economia
Economia

Sul territorio piemontese altri 13 siti orfani da bonificare con i fondi del piano di ripresa e resilienza post Covid

Il comunicato da Palazzo Lascaris.

Sul territorio piemontese altri 13 siti orfani da bonificare con i fondi del piano di ripresa e resilienza post Covid
Economia VCO, 27 Novembre 2021 ore 09:27

Ieri, venerdì 26 novembre, la giunta regionale ha individuato altri 13 "siti orfani" da bonificare con i soldi del piano di ripresa e resilienza post Covid.

Piano di ripresa e resilienza post Covid: trovati altri 13 siti orfani da bonificare

Altri 13 siti orfani individuati dalla Regione per le bonifiche con fondi del PNRR:

Oggi la Giunta ha approvato l’elenco richiesto dal Ministero della Transizione Ecologica per i finanziamenti sul piano nazionale. L’assessore Marnati: “Un lavoro rapido ma strutturato per agganciare ulteriori fondi del PNRR e completare la lista dei siti non bonificati”

Dopo i 7 milioni di euro per la messa in sicurezza dei primi 16 siti orfani sul territorio regionale, in arrivo altri fondi per le bonifiche dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

Oggi, infatti, la Giunta ha approvato l’elenco dei siti orfani richiesto dal Ministero della Transizione Ecologica stilato sulla base dei criteri stabiliti dal decreto ministeriale per l’accesso ai fondi del Piano Nazionale.

Sono 13 i siti individuati, 7 in provincia di Torino, 4 nel Vco, 1 a Vercelli e 1 in provincia di Alessandria, per una superficie totale di oltre 345 mila metri quadrati, che verranno sottoposti al Ministero, per i quali gli interventi, che si devono concludere entro il primo trimestre del 2026, portino alla bonifica e alla riqualificazione del 70% della superficie di suolo. Al Ministero sono state richieste risorse complessivamente per circa 38 milioni di euro. Qualora non fosse possibile ammettere a finanziamento tutti gli interventi proposti, verrà data priorità in base all’indice di rischio dei singoli siti.

“Con i fondi del Piano Nazionale – commenta l’assessore regionale all’Ambiente Matteo Marnati - arriveremo, unitamente ai fondi ministeriali già stanziati, a bonificare complessivamente 29 siti abbandonati da tempo e a restituire alla fruizione importanti porzioni di territorio piemontese che risultavano fortemente compromesse”. “Un lavoro rapido ma strutturato per agganciare ulteriori fondi del PNRR – aggiunge l’assessore - e permettere di completare il lavoro, già avviato recentemente sulle bonifiche, per giungere al completamento della lista dei siti non bonificati”.

Di seguito l’elenco dei 13 siti

  • Vercelli – ex discarica Montefibre
  • Torino – Basse di Stura – area Altopiano Deltasider
  • Rivalta di Torino – aree ex OMA e Chimica industriale
  • Torino - Basse di Stura - area ex CIMI Montubi
  • Moncalieri – Area ex- Altissimo
  • Settimo Torinese – Parco Fluviale del Po Torinese – Area Cantababbio Mezzaluna
  • Macugnaga – Sito Museo Miniere d'Oro
  • Villadossola - Ex Ruga area sud
  • Cirié – Strada Crotti
  • Bistagno – Ex Tiro a Volo
  • Verbania – sito c.a. 2509 ex Gasometro
  • Cirié – Loc. Borche – ex Interchim
  • Verbania - Area ex Comola
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter