Tasi, previsioni di incasso rispettate a Galliate

Tasi, previsioni di incasso rispettate a Galliate
Economia 26 Luglio 2015 ore 08:22

GALLIATE - Tasi, anche quest’anno i galliatesi si sono dimostrati “ligi” nei pagamenti. Ad oggi infatti gli incassi sono stati pari al 97,7% rispetto alle previsioni per la Tasi e al 96% per l’Imu. «In pratica - commenta il sindaco Davide Ferrari - l’obiettivo è stato centrato e non dovremo quindi provvedere ad alcuna variazione di bilancio. Questo significa che il sistema di previsione funziona anche al variare delle aliquote, che stimiamo abbia creato un vantaggio per circa l’80% dei cittadini. Rimane il 20% che ha dovuto pagare qualcosa in più, dal momento che sono state eliminate le detrazioni».

Quest’anno, per agevolare la cittadinanza, il Comune ha messo in piedi un servizio di assistenza fiscale gratuita che - dice il sindaco - «ha avuto un successo ben oltre le previsioni. L’Ufficio tributi ha esaminato ben 3.678 pratiche, senza contare le 370 situazioni risolte telefonicamente tramite il “numero verde”, su un totale di circa 8.000 posizioni aperte. Questo significa che oltre la metà delle persone ha avuto bisogno dell’assistenza fiscale».

Funziona, ma non riesce a “decollare” come Ferrari auspicherebbe, l’applicazione che consente di scaricare il modello F24 direttamente dal sito internet del Comune: «Abbiamo avuto circa 2.000 scaricamenti, che non sono certo pochi. Ma sinceramente avrei sperato fossero di più».

Laura Cavalli

GALLIATE - Tasi, anche quest’anno i galliatesi si sono dimostrati “ligi” nei pagamenti. Ad oggi infatti gli incassi sono stati pari al 97,7% rispetto alle previsioni per la Tasi e al 96% per l’Imu. «In pratica - commenta il sindaco Davide Ferrari - l’obiettivo è stato centrato e non dovremo quindi provvedere ad alcuna variazione di bilancio. Questo significa che il sistema di previsione funziona anche al variare delle aliquote, che stimiamo abbia creato un vantaggio per circa l’80% dei cittadini. Rimane il 20% che ha dovuto pagare qualcosa in più, dal momento che sono state eliminate le detrazioni».

Quest’anno, per agevolare la cittadinanza, il Comune ha messo in piedi un servizio di assistenza fiscale gratuita che - dice il sindaco - «ha avuto un successo ben oltre le previsioni. L’Ufficio tributi ha esaminato ben 3.678 pratiche, senza contare le 370 situazioni risolte telefonicamente tramite il “numero verde”, su un totale di circa 8.000 posizioni aperte. Questo significa che oltre la metà delle persone ha avuto bisogno dell’assistenza fiscale».

Funziona, ma non riesce a “decollare” come Ferrari auspicherebbe, l’applicazione che consente di scaricare il modello F24 direttamente dal sito internet del Comune: «Abbiamo avuto circa 2.000 scaricamenti, che non sono certo pochi. Ma sinceramente avrei sperato fossero di più».

Laura Cavalli