“Verifica di conformità per l’export in Russia e Customs Union”

“Verifica di conformità per l’export in Russia e Customs Union”
28 Gennaio 2015 ore 02:49

NOVARA – Martedì 10 febbraio l’Associazione Industriali di Novara e il Gruppo Intertek, leader mondiale nei servizi di Product Conformity Assessment per i mercati esteri, organizzano un incontro di aggiornamento, intitolato “Verifica di Conformità per l’export in Russia e Customs Union” e dedicato a presentare i nuovi schemi di certificazione di prodotto per l’export in Russia, Bielorussia e Kazakhstan. L’incontro si terrà alle 9.30 nella sede dell’Ain, in corso Cavallotti 25, a Novara, ed è destinato alle aziende produttrici e/o esportatrici di molti prodotti di consumo, elettrici e non, macchinari, impianti industriali e accessori, che vendono regolarmente o hanno intenzione di approcciare il mercato russo e quello dei paesi dell’Unione doganale euroasiatica (la Customs Union è composta da Russia, Bielorussia e Kazakhstan) e devono quindi approfondire la conoscenza delle logiche di certificazione in vigore per questi Paesi.

NOVARA – Martedì 10 febbraio l’Associazione Industriali di Novara e il Gruppo Intertek, leader mondiale nei servizi di Product Conformity Assessment per i mercati esteri, organizzano un incontro di aggiornamento, intitolato “Verifica di Conformità per l’export in Russia e Customs Union” e dedicato a presentare i nuovi schemi di certificazione di prodotto per l’export in Russia, Bielorussia e Kazakhstan. L’incontro si terrà alle 9.30 nella sede dell’Ain, in corso Cavallotti 25, a Novara, ed è destinato alle aziende produttrici e/o esportatrici di molti prodotti di consumo, elettrici e non, macchinari, impianti industriali e accessori, che vendono regolarmente o hanno intenzione di approcciare il mercato russo e quello dei paesi dell’Unione doganale euroasiatica (la Customs Union è composta da Russia, Bielorussia e Kazakhstan) e devono quindi approfondire la conoscenza delle logiche di certificazione in vigore per questi Paesi.

«Dal 2010 a oggi – spiega il responsabile delle aree Qualità e Innovazione dell’Ain, Giovanni Rossitti – sono entrati progressivamente in vigore regolamenti tecnici più stringenti e nuovi schemi di certificazione, in sostituzione di quelli che in precedenza erano validi, singolarmente, in Russia, Bielorussia e Kazakhstan. Per molte categorie di prodotti nel corso del 2015 cesseranno di essere valide le certificazioni emesse secondo i vecchi schemi, quali, ad esempio, il “Gost” e il “Gost-R”, e sarà necessario ottenere nuovi certificati».

Il seminario avrà come relatori Andrea Manca, Intertek Government and Trade Services, e Ramzia Lefebvre, Intertek Technical Manager for Russia & CU Certification, che dopo avere presentato il contesto economico attuale in Russia, Bielorussia e Kazakhstan, spiegheranno con esempi pratici perchè bisogna ottenere un certificato di conformità, quali sono i principali cambiamenti, recenti e futuri, quali certificati sono applicabili ai vari prodotti, come si svolge il processo di valutazione di conformità e quali sono le sanzioni internazionali e l’impatto dei prodotti “dual use”. L’incontro si concluderà con una sessione di domande e risposte.

Nel pomeriggio, dalle 14 in poi, i tecnici di Intertek saranno a disposizione per incontri “business to business” finalizzati ad approfondire direttamente i singoli casi aziendali.

v.s.

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità