Economia

Verso una “macroarea” del Nord Ovest

Verso una “macroarea” del Nord Ovest
Economia 11 Aprile 2016 ore 13:00

NOVARA - Le Regioni Piemonte, Lombardia e Liguria hanno firmato un protocollo d’intesa per l’attuazione delle iniziative ritenute dai tre Enti strategiche per lo sviluppo del comparto logistico del Nord Ovest. L'occasione  è stata la presenza, sabato scorso nell'aula magna dell'Università del Piemonte Orintale “A. Avogadro” in Via Perrone  a Novara, dei  governatori regionali Sergio Chiamparino (Pimeonte), Roberto Maroni (Lombardia), Giovanni Toti (Liguria) insieme al Ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio alla seconda ed ultima giornata degli stati generali della logistica. Con la sigla del documento il Governo e le tre Regioni hanno espresso il comune intendimento, in linea con la programmazione nazionale contenuta nel Piano Strategico Nazionale della Portualità e della Logistica in corso di approvazione definitiva, per la promozione della macroarea logistica del Nord-Ovest italiano lungo gli assi multimodali europei di interconnessione Est-Ovest (Corridoio mediterraneo) e Nord-Sud (Corridoio Reno–Alpi e Scandinavo-Mediterraneo) e con lo sbocco al mare mediante la portualità ligure ed i porti fluviali di Cremona e Mantova. Numerosi gli obiettivi contenuti nel protocollo, in primis l'adozione di misure per garantire sia un’adeguata governance degli investimenti previsti nei tre Corridoi sia un contesto regolatorio favorevole all’ottimizzazione dell’utilizzo delle infrastrutture esistenti, il completamento delle nuove grandi infrastrutture ferroviarie lungo i Corridoi Ten-T, l'anticipazione degli interventi per l’adeguamento agli standard operativi necessari per l’efficiente sviluppo dell’intermodalità fra i porti ed i mercati e lo sviluppo di sistemi ICT finalizzati alla velocizzazione del flusso delle merci, all’integrazione fra i vari attori della catena di trasporto e logistica. Chiamparino, Maroni e Toti hanno inoltre firmato un altro protocollo che condivide il dossier tecnico della prima fase di lavoro del gruppo interregionale sulla logistica del Nord-Ovest e contiene altresì la sintesi degli interventi necessari per il potenziamento della rete ferroviaria, con particolare riferimento alla circolazione delle merci. Il documento verrà sottoposto all’attenzione del ministro Delrio per avviare una concertazione finalizzata ad individuare un piano di opere da inserire nella programmazione infrastrutturale del Governo.
Filippo Bezio

Leggi di più sul Corriere di Novara di lunedì 11 aprile 2016

NOVARA - Le Regioni Piemonte, Lombardia e Liguria hanno firmato un protocollo d’intesa per l’attuazione delle iniziative ritenute dai tre Enti strategiche per lo sviluppo del comparto logistico del Nord Ovest. L'occasione  è stata la presenza, sabato scorso nell'aula magna dell'Università del Piemonte Orintale “A. Avogadro” in Via Perrone  a Novara, dei  governatori regionali Sergio Chiamparino (Pimeonte), Roberto Maroni (Lombardia), Giovanni Toti (Liguria) insieme al Ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio alla seconda ed ultima giornata degli stati generali della logistica. Con la sigla del documento il Governo e le tre Regioni hanno espresso il comune intendimento, in linea con la programmazione nazionale contenuta nel Piano Strategico Nazionale della Portualità e della Logistica in corso di approvazione definitiva, per la promozione della macroarea logistica del Nord-Ovest italiano lungo gli assi multimodali europei di interconnessione Est-Ovest (Corridoio mediterraneo) e Nord-Sud (Corridoio Reno–Alpi e Scandinavo-Mediterraneo) e con lo sbocco al mare mediante la portualità ligure ed i porti fluviali di Cremona e Mantova. Numerosi gli obiettivi contenuti nel protocollo, in primis l'adozione di misure per garantire sia un’adeguata governance degli investimenti previsti nei tre Corridoi sia un contesto regolatorio favorevole all’ottimizzazione dell’utilizzo delle infrastrutture esistenti, il completamento delle nuove grandi infrastrutture ferroviarie lungo i Corridoi Ten-T, l'anticipazione degli interventi per l’adeguamento agli standard operativi necessari per l’efficiente sviluppo dell’intermodalità fra i porti ed i mercati e lo sviluppo di sistemi ICT finalizzati alla velocizzazione del flusso delle merci, all’integrazione fra i vari attori della catena di trasporto e logistica. Chiamparino, Maroni e Toti hanno inoltre firmato un altro protocollo che condivide il dossier tecnico della prima fase di lavoro del gruppo interregionale sulla logistica del Nord-Ovest e contiene altresì la sintesi degli interventi necessari per il potenziamento della rete ferroviaria, con particolare riferimento alla circolazione delle merci. Il documento verrà sottoposto all’attenzione del ministro Delrio per avviare una concertazione finalizzata ad individuare un piano di opere da inserire nella programmazione infrastrutturale del Governo.
Filippo Bezio

Leggi di più sul Corriere di Novara di lunedì 11 aprile 2016

Seguici sui nostri canali