Sul Monte Bianco

Cade in cordata, ma rimane appeso alla fune: il compagno gli salva la vita

Sulla via Ottoz all’Aiguille Croux, a quota 3000 metri.

Cade in cordata, ma rimane appeso alla fune: il compagno gli salva la vita
Glocal news 17 Luglio 2021 ore 00:05

Una scena drammatica vista tante volte nei film: due alpinisti in cordata, qualcosa che va storto, il volo nel vuoto, poi la fune di sicurezza che si tende. Stavolta, per fortuna, una disavventura a lieto fine: il compagno lo ha tenuto fino alla fine, così un 25enne scalatore lombardo è rimasto appeso fino all'arrivo dei soccorsi.

Alpinista precipita, lo trattiene il compagno di cordata

In pratica, gli ha salvato la vita. E' successo sul Monte Bianco, in Valle d'Aosta. L'intervento del Soccorso alpino è scattato sulla via Ottoz all’Aiguille Croux, a quota 3000 metri.

Come riporta Aosta Sera, un alpinista di 25 anni lombardo è caduto per una ventina di metri mentre affrontava la scalata, in cordata con un compagno.

E’ stato trattenuto dalle sue corde, restando bloccato alla parete. Il compagno, da un punto di sosta più in alto di 25 metri, lo ha tenuto, impedendo che precipitasse.

La parete teatro dell'incidente

Difficile intervento dei soccorritori sul Monte Bianco

Ricevuto l’allarme, l’equipaggio dell’elicottero, composto da due tecnici del soccorso, è sceso in parete e ha dapprima messo in sicurezza l’amico, quindi arrampicando ha raggiunto l’infortunato.

Attraverso una manovra di condizionamento e di successivo svincolo al versante roccioso è stato recuperato, issato a bordo e trasportato all’ospedale Parini. L’amico, attraverso una seconda vericellata, è stato quindi portato a valle.

L'elicottero sul posto