Glocal news
tanti auguri mamma!

Festa della mamma 2022, tornano le Azalee della ricerca di Airc per la lotta al cancro: dove trovarle

Un bel regalo e un gesto che può aiutare a salvare qualche vita.

Festa della mamma 2022, tornano le Azalee della ricerca di Airc per la lotta al cancro: dove trovarle
Glocal news 08 Maggio 2022 ore 07:43

Oggi, domenica 8 maggio 2022, è la Festa della Mamma. Un'occasione non solo per fare gli auguri a una delle persone più importanti della nostra vita, ma anche per fare del bene. Anche quest'anno, infatti, se volete regalarle un fiore è possibile farlo sostenendo l'Airc, l'Associazione italiana per la ricerca sul cancro, acquistando una delle Azalee della ricerca.

Festa della mamma 2022: dove trovare le Azalee della ricerca

Sono circa ventimila i volontari che anche oggi saranno in tutta Italia nei banchetti dell'Airc. Qui, con una donazione di soli 15 euro, potrete acquistare un fiore per la vostra mamma e dare un sostegno all'associazione e alla ricerca. Un gesto che in 38 anni ha consentito di raccogliere oltre 280 milioni di euro. 

Da Aosta a Palermo, da Napoli a Venezia, i banchetti dell'Airc saranno ovunque e vi consentiranno di fare un gesto dal doppio grande valore.

 

 

CLICCA SULL'IMMAGINE PER SCOPRIRE DOVE TROVARLE NELLA TUA CITTA':

Il volto della campagna di quest'anno è quello di Francesca, giovane mamma e medico nefrologo a cui è stato diagnosticato un cancro alla tiroide, ritratta insieme alla piccola Cecilia. Oggi Francesca sta bene e con la sua testimonianza vuole sottolineare una volta in più l'importanza della prevenzione.

 Prevenzione e ricerca

Il 40 per cento dei tumori potrebbe essere evitato scegliendo abitudini di vita più sane, aderendo agli screening e tenendo sotto controllo i cancerogeni ambientali. Vediamo allora quali sono le strategie che possiamo mettere in atto per “fare la nostra parte” nel prevenire le neoplasie.

Fare sport:

Lo  sport agisce sui sistemi metabolici dell’organismo ed è stato osservato che la pratica sportiva fa bene alla salute. Lo dicono soprattutto i risultati degli studi epidemiologici che, almeno per alcuni tipi di tumore, mostrano un forte legame tra il cancro e la mancanza di esercizio fisico.

Screening oncologico:

Gli screening oncologici, ovvero i programmi per la diagnosi precoce del cancro offerti ad alcuni gruppi di popolazione e in certe fasce di età, salvano molte vite. Offrono, infatti, la possibilità di diagnosticare un tumore in fase il più possibile iniziale, quando le probabilità di cura sono maggiori. In molti casi il tumore precoce, o le lesioni che lo precedono, non danno sintomi che farebbero correre dal medico. Anche per questo gli screening sono particolarmente importanti. Prima infatti si scopre un tumore e meglio è possibile affrontarlo, in tempi più ridotti e con terapie meno invasive.
Gli screening, insieme ai risultati della ricerca e a terapie sempre più mirate ed efficaci, nel corso degli anni hanno contribuito a ridurre la mortalità per i tre tipi di tumore ‒ il carcinoma del colon-retto, quello della cervice uterina e quello della mammella ‒ oggetto dei programmi nel nostro Paese.

Stili di vita:

Circa 43.000 persone in Italia muoiono ogni anno per tumori riconducibili al fumo. Sono ben 17 i tipi di neoplasie che possono essere causate da questa abitudine.

Subito dopo il fumo, l’obesità è considerata il principale fattore di rischio per il cancro. Essere obese significa avere il 9 per cento di probabilità in più di sviluppare un tumore, tra cui quelli di colonretto, seno (dopo la menopausa), ovaio, cervice uterina ed endometrio. Anche la sedentarietà è legata a doppio filo con il cancro e si stima causi una percentuale tra il 9 e il 19 per cento di tutte le neoplasie. L’esercizio fisico regolare riduce invece in media del 7 per cento il rischio di sviluppare un tumore. Quanto esercizio dobbiamo fare? Le linee guida dell’American Cancer Society indicano 300 minuti di attività moderata alla settimana: il modo più semplice per raggiungere l’obiettivo è camminare di buon passo per tre quarti d’ora al giorno, 7 giorni su 7.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter