Glocal news
Cosa direbbero Romeo e Giulietta?

L'usignolo della brughiera milanese messo a rischio dal progetto di ampliamento dell'aeroporto di Malpensa

Il progetto comporterebbe un impatto ambientale fortissimo in termini di consumo di suolo e di vita nel parco del Ticino.

Glocal news 08 Aprile 2022 ore 15:42

Ha allietato le loro notti e ispirato poeti come Shakespeare per Romeo e Giulietta, eppure ora sia l'usignolo che la brughiera in cui vive potrebbero essere messi a rischio nel caso in cui venisse appoggiata la proposta di Enac e Sea per l'ampliamento dell'area cargo dell'aeroporto di Malpensa, che comporterebbe un impatto ambientale fortissimo in termini di consumo di suolo e di vita nel parco del Ticino.

Romeo, Giulietta e... l'usignolo

Immaginiamo di essere nel giardino dei Capuleti e Giulietta dice così al suo innamorato:

"Vuoi già partire? Il giorno non è ancora vicino: era l'usignolo, e non l'allodola, quello che ti ha ferito col suo canto l'orecchio trepidante; esso canta tutte le notti su quel melograno laggiù: credi, amor mio, era l'usignolo. il custode degli incanti, degli amori nascosti e pericolosi".

Ora proviamo a immaginarci la stessa scena rappresentata da un'altra parte, nell'ultimo lembo di brughiera che sopravvive, un'area unica per la biodiversità che custodisce, la più importante con queste caratteristiche di tutto il nord Italia. Dove vivono specie rare e preziose, animali vegetali.

Il progetto di ampliamento dell'aeroporto di Malpensa che mette a rischio la brughiera

L'usignolo della brughiera milanese

Se volessimo ambientarci la stessa scena di Shakespeare di Romeo e Giulietta dovremmo mettere tanto per cominciare in discussione sia il canto che L'esistenza stessa dell'usignolo. Perché questo melodioso uccellino che d'inverno migra in Africa e poi torna, proprio nella brughiera trova l'habitat ideale per riprodursi, per cantare di giorno e di notte specialmente per attirare le femmine per la riproduzione.

E non è detto che sarà sempre così, che avverrà sempre questa cosa, soprattutto se ad avere la meglio sarà il progetto di ampliamento proposto da Enac e Sea per l'ampliamento dell'area cargo dell'aeroporto di Malpensa. Una soluzione che comporterebbe un impatto ambientale fortissimo in termini di consumo di suolo e di vita nel parco del Ticino.

Vogliamo rimanere vivi

Alle parole di Giulietta e Romeo risponde così :

Io debbo partire e vivere o restare e morire.

E anche noi, come Romeo, vorremmo rimanere.. vivi però, senza perdere nulla, senza perdere il battito d'ali di una farfalla, senza perdere lo schiudersi di un germoglio, senza perdere il canto di un usignolo tanto caro ai poeti e tanto caro anche a noi comuni mortali.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter