Gancia (Lega)

“Ogni tre giorni viene uccisa una donna. Subito misure efficaci per fermare i femminicidi”

La parlamentare europea sottolinea come attraverso i fondi del Next Generation Eu e Recovery fund le istituzioni abbiano gli strumenti adatti per contrastare le disparità di genere.

“Ogni tre giorni viene uccisa una donna. Subito misure efficaci per fermare i femminicidi”
Glocal news 25 Novembre 2020 ore 16:54

Ogni tre giorni viene uccisa una donna. Gianna Gancia, parlamentare europeo della Lega, nel corso della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne del 25 novembre 2020, tiene a sottolineare i drammatici dati relativi alla situazione delle violenze e dei femminicidi registrati nel 2020: “Servono misure efficaci per assicurare rapidamente alla giustizia i colpevoli di reati di femminicidio e altre forme di violenza, revenge porn incluso, e per contrastare le disparità di genere. Con i fondi del Next Generation Eu e Recovery fund le Istituzioni, in Italia e in Europa, hanno un’opportunità irrinunciabile”.

On. Gancia (Lega): “Ogni tre giorni viene uccisa una donna”

La giornata internazionale contro la violenza sulle donne assume un significato ancora più forte nel terribile anno dell’emergenza Covid-19. L’on. Gianna Gancia, parlamentare europeo della Lega, evidenzia che i dati del 2020 sulle vittime di violenze e femminicidi “registrano una situazione inaccettabile”:

Ogni tre giorni viene uccisa una donna, in 4 casi su 5 i killer sono dei conviventi, +11% le denunce di violenze familiari negli ultimi 10 mesi, confermano che la coppia continua a rappresentare il contesto relazionale più a rischio per le donne”.

La leghista Gancia condanna fermamente ogni tipo di atto violento a cui, purtroppo, ancora oggi tantissime donne sono sottoposte. Secondo la parlamentare europea, per sensibilizzare le coscienze delle persone, soprattutto le più giovani, i luoghi di istruzione e formazione, come la scuola, sono fondamentali:

“Non dimentichiamo il ruolo fondamentale delle scuole, luogo di formazione, di educazione sentimentale e al rispetto delle differenze, cruciale per lo sviluppo delle persone come attori sociali e risorse per l’economia”.

“Subito misure efficaci per fermare i reati di femminicidio e violenza”

Anche sul fronte del lavoro, i dati sono deludenti. L’Italia è ultimo tra i 28 Paesi europei per divario di reddito. Il 59,6% delle donne, rispetto a quello dei colleghi uomini, e il 65% delle donne con figli piccoli non lavora. L’on. Gancia chiama a viva voce misure efficaci per assicurare alla giustizia i colpevoli di reati contro le donne:

Servono misure efficaci per assicurare rapidamente alla giustizia i colpevoli di reati di femminicidio e altre forme di violenza, revenge porn incluso, e per contrastare le disparità di genere. Con i fondi del Next Generation Eu e Recovery fund le Istituzioni, in Italia e in Europa, hanno un’opportunità irrinunciabile. Questo è un impegno che tutti dobbiamo assumerci, è una battaglia di civiltà, lo dobbiamo a tutte le donne e soprattutto al futuro delle giovani generazioni che si aspettano risposte concrete contro la violenza di genere”.

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli