Iniziative
EVENTI

Parole e gesti per dire no alla violenza

Ricco il calendario degli appuntamenti a Trecate per dire no alla violenza contro le donne

Parole e gesti per dire no alla violenza
Iniziative Ovest Ticino, 11 Novembre 2022 ore 15:41

Due giorni ricchi di eventi ed iniziative per dire no alla violenza contro le donne. Con questa premessa, mercoledì  9 novembre 2022, in Municipio a Trecate, sono state presentate le iniziative che si terranno il 25 e il 26 novembre  2022 in occasione della giornata internazionale contro la violenza alle donne.

Un fenomeno con dati allarmanti

Ad aprire la conferenza stampa Michela Cigolini, consigliere comunale incaricato alle Pari Opportunità: «Un programma ricco che ha visto la collaborazione e il lavoro in sinergia di diversi soggetti. Proprio oggi ho rivisto i numeri aggiornati di questo terribile fenomeno che si chiama femminicidio e i dati sono davvero allarmanti. Dall’inizio dell’anno sono state già uccise 77 donne, praticamente una ogni tre giorni. Dobbiamo dire no alla violenza con forza e determinazione e sensibilizzare su questa drammatica tematica soprattutto le giovani generazioni».

Un programma ricco di eventi

Tante le iniziative in programma: venerdì 25 novembre 2022 alle 11 al parco Cicogna si terrà l’inaugurazione della panchina rossa, il simbolo universalmente riconosciuto del contrasto alla violenza sulle donne: la terza in città che si aggiunge alle altre due che sono in via Novara e al parco Oriana Fallaci. Alle 19.30 all’auditorium Marika Invernizzi, gentilmente concesso dalla Parrocchia Santa Maria Assunta, si terrà una Cena di Gala con raccolta fondi a offerta libera a favore del progetto “Spazio Donne Centro Antiviolenza”, gestito dalla cooperativa sociale “Liberazione e speranza” di Novara che, oltre a offrire alle donne vittime di violenza del nostro territorio ascolto, consulenze psicologiche, legali e accompagnamento alla denuncia, affiancamento e accompagnamento ai servizi socio-sanitari, si occupa del sostegno necessario per consentire l’allontanamento da casa in caso di emergenza. La prenotazione per la cena è obbligatoria e ci si deve rivolgere all’ufficio Pari Opportunità (telefono allo 0321 - 776389) dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12 a partire da lunedì 14 novembre. Le prenotazioni saranno accolte fino ad esaurimento posti nei limiti di capienza della sala. Per prenotare c’è tempo fino al prossimo 23 novembre. Ad impreziosire l’evento vi saranno la mostra fotografica a tema della fotografa trecatese Marina Caccia e la presentazione dell’installazione “Violenza” della scultrice novarese Florine Offergelt. Nel corso della serata interverrà Giovanna Zizzo in ricordo della figlia Laura, giovane vittima di violenza domestica. «Personalmente - ha aggiunto a margine Michela Cigolini - penso che una testimonianza di questo genere, in tutta la sua vera e cruda disperazione, possa essere un ulteriore tassello motivazionale rispetto all’attenzione e all’impegno che tutti insieme dovremmo mantenere ogni giorno».

Nella chiesa di San Francesco si terrà il concerto evento “Amore Morte”

Sabato 26 novembre si prosegue con il programma. Alle 21 nella chiesa di San Francesco si terrà il concerto evento “Amore Morte”, con riflessioni in parole e musiche sul tema della violenza contro le donne a cura della Schola Cantorum San Gregorio Magno, presidente Maria Airoldi, con testi di Gianni dal Bello: voci recitanti Gianni dal Bello e Anna Belfiore; mezzosoprano Giorgia Gazzola, pianoforte Alberto Sala, direttore Mauro Trombetta. Il repertorio prevede il “Lacrimosa” di Wolfgang Amadeus Mozart, il “Lamentamini” di Giacomo Carissimi, “No potho reposare” dei Tazenda, il “Mater mater in Paradisum” di Lorenzo Perosi e il “Coro di donne” di Riccardo Zandonai. Anche in questo caso nella corso della serata sarà promossa una raccolta fondi per il progetto “Spazio Donna Centro Antiviolenza”.

Tanti i ringraziamenti da fare

«Vorrei - ha proseguito Cigolini - ringraziare tutti coloro che si sono resi disponibili a collaborare. Il Gruppo Trecatese Amici 52 in particolare si è reso disponibile per la cena mentre gli allievi dell’istituto Ravizza porteranno la loro esperienza».

Iniziative anche dal Settore Commercio del Comune

A sottolineare l’impegno costante e condiviso dell’Amministrazione anche il Settore Commercio: «Oltre ad esporre nei negozi la locandina di quest’importanti iniziative - ha spiegato l’assessore al Commercio Patrizia Dattrino - abbiamo invitato tutti i commercianti ad esporre l’altro simbolo contro la violenza alle donne, ovvero le scarpe rosse. Inoltre la Consulta per i Servizi cimiteriali organizzerà per le 15 del 25 novembre un rosario in ricordo delle vittime di femminicidio nella chiesa del cimitero comunale».
A chiudere i ringraziamenti del sindaco Federico Binatti: «Innanzitutto per il prezioso lavoro svolto dagli Uffici comunali e dalla dottoressa Marta Sogni e per tutti i soggetti che hanno garantito la loro collaborazione, dagli Amici 52, alla Parrocchia, all’Istituto Ravizza, alla Schola Cantorum, a tutti gli artisti che hanno immediatamente e con grandissima disponibilità sposato il comune obiettivo».

Seguici sui nostri canali