Prospettive

Recovery Plan: i sindaci presentano la "lista della spesa" in Provincia

La Provincia ha anche individuato alcuni punti del territorio sui quali investire

Recovery Plan: i sindaci presentano la "lista della spesa" in Provincia
Politica Novara, 17 Marzo 2021 ore 07:00

Recovery Plan: nel corso della riunione in Provincia i sindaci del territorio si sono confrontati sulle risorse che potrebbero arrivare nel Novarese.

Recovery Plan: la Provincia riflette sul futuro delle risorse che arriveranno dall'Europa

Si sono confrontati una prima volta sul tema nella riunione dello scorso 15 marzo, ma i sindaci del territorio riparleranno della questione anche sabato 20, prima dell'invio dei documenti in Regione previsto per domenica 21. Su iniziativa della Provincia di Novara i sindaci del territorio si sono ritrovati in modalità videoconferenza per discutere e individuare le opere ritenute strategiche per lo sviluppo del territorio e poter beneficiare, per la realizzazione, dei fondi che saranno resi disponibili dallo Stato con il Recovery plan.

Vicenzi: "Una grande opportunità per il territorio"

"Sabato mattina – spiega il consigliere delegato ai Lavori pubblici e Viabilità Marzia Vicenzi – faremo il punto della situazione. La riunione di oggi ci è servita per rispondere ai dubbi espressi dai alcuni partecipanti: i nostri Uffici si sono resi ancora disponibili per assistere, in questi giorni, i Comuni che avessero particolari necessità per quanto riguarda la compilazione delle schede progetto. Va precisato che alcune delle proposte che arriveranno dai vari Enti locali rientreranno nei capitoli generici per i quali la Regione ha già predisposto un piano d’impiego dei finanziamenti del Recovery: si tratta di una grande opportunità per il nostro territorio e il clima di collaborazione nel quale ci siamo confrontati dimostra che tutti noi Amministratori abbiamo compreso l’importanza di un lavoro congiunto".

Ecco i punti più critici dove intervenire

Per quanto riguarda la Provincia, "gli uffici hanno già predisposto un elenco di opere per le quali esistono già progetti: tra queste – aggiunge in proposito Vicenzi – il secondo lotto dei lavori di costruzione tratto Varallo - Pombia – SS.32, i lavori di costruzione della bretella di raccordo con la Strada Provinciale n. 33 "Gozzano - Oleggio Castello", i lavori del primo e secondo lotto di costruzione della variante di Casalvolone, i lavori di costruzione della variante nord-est all'abitato di Momo, i lavori di costruzione della variante sud-est all'abitato di Momo, i lavori di costruzione della variante nord-est all'abitato di Carpignano Sesia, i lavori di costruzione della variante sud all'abitato di Castelletto Ticino, i lavori di costruzione di una nuova rotatoria in Comune di Grignasco, i lavori di costruzione di una nuova rotatoria in Comune di Cavaglietto, i lavori di allargamento sede stradale tratto Cameri- Galliate, i lavori di allagamento della sede stradale ponte escluso della strada Provinciale n.527 della “Malpensa” nel Comune di Oleggio, i lavori di costruzione nuovo ponte sul fiume Ticino” nel Comune di Oleggio, i lavori di adeguamento della Strada provinciale n. 18 “Marano-Mezzomerico-Suno-Cressa” e i lavori di costruzione di una nuova rotatoria nel Comune di Suno. E’ possibile notare che gli interventi vanno a coprire diverse zone del nostro territorio: la Provincia – conclude il consigliere – ha cercato di dare una risposta positiva rispetto alla realizzazione di opere che sono effettivamente prioritarie per la complessiva valorizzazione del Novarese, ascoltando le esigenze della società civile e le richieste del mondo produttivo".