Procura di Torino

Roberto Rosso: chiesto il rinvio a giudizio

Roberto Rosso: chiesto il rinvio a giudizio
11 Febbraio 2020 ore 07:09

La procura di Torino ha chiesto il rinvio a giudizio per l’ex assessore regionale: l’accusa è quella di voto di scambio politico-mafioso.

Il rinvio a giudizio

La procura della Repubblica di Torino ha chiesto il rinvio a giudizio per Roberto Rosso. L’ex assessore regionale è chiamato a rispondere di voto di scambio politico-mafioso: secondo le accuse, avrebbe “acquistato” dei voti in seno ad ambienti malavitosi. L’ex esponente di Fratelli d’Italia respinge invece le accuse.

L’inchiesta Carminius

Contrariamente a quanto richiesto dalla procura di Torino, la vicenda legata a Rosso non sarà accorpata, almeno al momento, all’inchiesta Carminius, relativa alla presenza della criminalità organizzata nella zona di Carmagnola. Lo ha stabilito il gup.

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo:
Top news regionali
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei