Politica
Novità

Sconto della Provincia alle società sportive che utilizzano le strutture di Palazzo Natta

Per lo scopo sono stati stanziati 20mila euro

Sconto della Provincia alle società sportive che utilizzano le strutture di Palazzo Natta
Politica Novara, 31 Ottobre 2021 ore 07:00

Sconto della Provincia in vista per tutte quelle società sportive che si servono delle strutture di proprietà di Palazzo Natta per attività sportive nel Novarese.

Sconto della Provincia sui rimborsi dovuti dalle società

Buone notizie per le associazioni sportive del territorio che svolgono la propria attività all’interno di strutture di proprietà della Provincia, con una riduzione del cinquanta per cento del rimborso dovuto all’Ente per l’utilizzo delle strutture di proprietà. Il presidente Federico Binatti ha sottoscritto ufficialmente il decreto per la riduzione dei rimborsi richiesti, un’iniziativa a sostegno dello sport che aveva fortemente voluto il consigliere delegato allo sport Ivan De Grandis.

Stanziati 20mila euro

"Abbiamo lavorato – è il commento del consigliere – per trovare le risorse necessarie per dare una spinta alla ripartenza de mondo sportivo. Un “bonus” che ritengo un passo importante e doveroso soprattutto alla luce delle numerosissime difficoltà che le associazioni sportive hanno vissuto dal 2020 a causa della pandemia: più volte, nell’ultimo anno, abbiamo ascoltato le problematiche di natura economica causate dal forzato stop della normale attività e ci eravamo ripromessi di mettere in atto, per quanto attiene alle dirette competenze e disponibilità dell’Ente, iniziative che potessero concretamente sostenere le realtà interessate. Proprio con questo obiettivo, grazie alla variazione di bilancio approvata lo scorso 30 settembre, la Provincia ha potuto stanziare 20.000 euro, a valere sui contributi ministeriali per il Covid-19, somma che ci ha consentito di ridurre della metà il rimborso spese dovuto dalle società sportive per l’utilizzo degli impianti nel 2021. Si tratta di un segnale con il quale abbiamo voluto manifestare la nostra sensibilità rispetto ai problemi che ci sono stati evidenziati e anche l’attenzione che manteniamo costantemente nei confronti del mondo dello Sport, perché la ripartenza e la normalità – sottolinea a conclusione il consigliere – passano anche attraverso quelle occasioni di socializzazione e di crescita umana e agonistica che solo le associazioni sono in grado di offrire a bambini, ragazzi e adulti".