controlli sanitari

Covid-19, Cirio annuncia test rapidi al confine con la Francia

Sono 1.033 le persone positive in più rispetto a ieri.

Covid-19, Cirio annuncia test rapidi al confine con la Francia
15 Ottobre 2020 ore 19:05

Il presidente del Regione Piemonte Alberto Cirio intende allestire dei punti di accesso di controlli rapidi su tutti i valichi di confine con la Francia. Questa decisione per monitorare al meglio il territorio e ridurre i contagi da Coronavirus.

Covid-19, test rapidi nelle aree al confine con la Francia

Allestire sulle zone di confine dei punti di controllo per eseguire dei test rapidi per il Covid-19. E’ questo quanto dichiarato dal presidente del Piemonte, Cirio. Secondo il governatore infatti al confine con la Francia i contagi sono molto elevati e questo tipo di intervento permettere di monitorare la situazione.

Gli accessi rapidi

Gli accessi rapidi per i test del Covid-19 saranno allestiti dalla Regione e dalla Protezione Civile e precisamente in quelle zone che secondo il governatore sono attualmente critiche per gli elevati dati relativi ai contagi.

 

La situazione dei contagi

L’Unità di Crisi Regionale ha fornito oggi, giovedì 15 ottobre 2020, i dati relativi alle persone contagiate in Piemonte. Sono 41.074  le persone positive (+1.033 rispetto a ieri i cui 663 sono asintomatici). Motivo tampone: 374 screening, 443 contatti di caso, 216 con indagine in corso. Ambito: 50 RSA, 221 scolastico, 762 popolazione generale.

I casi importati sono 6 su 1.033) i casi di persone finora risultate positive al Covid-19 in Piemonte, così suddivisi su base provinciale: 4733 Alessandria, 2219 Asti, 1353 Biella, 4352 Cuneo, 3879 Novara, 20.724 Torino, 1828 Vercelli, 1318 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 344 residenti fuori regione ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 324 casi sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità