Idee & Consigli

Brutti voti: da cosa possono essere causati e come risolvere

Brutti voti: da cosa possono essere causati e come risolvere
Idee & Consigli 13 Gennaio 2022 ore 07:22

I brutti voti costituiscono l’incubo di alcuni studenti, ma anche quello dei loro genitori. Possono essere causati da differenti motivazioni, riconducibili non solo a problematiche connesse alla comprensione di uno o più argomenti, ma anche alla cattiva gestione del proprio tempo. Indipendentemente dal tipo di causa, i risultati negativi possono essere migliorati contattando insegnanti online competenti nella disciplina da recuperare. Questo stratagemma infatti può diventare una soluzione vantaggiosa, che è alla portata di tutti e non richiede spostamenti o l’uso di particolari dispositivi.

Brutti voti: le possibili cause

I brutti voti possono avere svariate cause, tra cui il fatto di non aver compreso al meglio un determinato argomento, ma non solo. Lo studente può non aver studiato abbastanza, può non essersi concentrato bene durante lo svolgimento della prova o durante l’interrogazione. In più, soprattutto per i test a risposta multipla, può essersi confuso tra le risposte, aver capito male una o più domande. La difficoltà dell’esame da sostenere può essere determinante nel risultato, ma se lo studio di quella determinata disciplina è stato svolto con attenzione e in modo accurato, sarà più difficile conseguire risultati negativi. Meritano un discorso a sé poi tutte quelle cause riguardanti le possibili difficoltà dello studente. Una tra queste può essere riconducibile a problemi di apprendimento      o disturbi dell’attenzione. In questo caso, è sempre bene segnalare eventuali situazioni o problematiche particolari direttamente all’insegnante, prima che insorgano i primi brutti voti.  

Un’altra causa può riguardare anche le difficoltà relative a una parte del programma. Ci sono materie o argomenti che possono, infatti, risultare più complesse di altri. Un risultato che non soddisfa può anche essere causato da una gestione non ottimale del tempo. Magari il ragazzo ha studiato solo in prossimità della data del test, mentre è meglio suddividere in modo regolare le pagine da smaltire e applicarsi con costanza. 

Risultati non del tutto soddisfacenti possono anche essere determinati dall’utilizzo di un metodo di studio non idoneo o poco efficace. Prendere ripetizioni online può essere una soluzione vincente per ovviare ai brutti voti e migliorare le performance scolastiche. Gli insegnanti GoStudent, per esempio, sono molto competenti e sempre pronti ad aiutare ogni alunno con tutte le principali materie scolastiche.

La soluzione

La soluzione può essere rappresentata dalle lezioni in modalità digitale, che sono alla portata di tutti e possono essere svolte quando e da dove si preferisce. Basterà infatti avere una connessione Internet e possedere un computer, un tablet o uno smartphone per effettuare il collegamento. Online è possibile trovare ottimi insegnanti, che non solo andranno ad individuare eventuali difficoltà dello studente, ma faranno tutto il possibile per aiutarlo concretamente a colmare le lacune e recuperare. Farsi affiancare da un tutor online può essere una strategia efficace per migliorare in modo significativo il proprio rendimento scolastico.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter