Idee & Consigli

La meditazione (per dormire): ecco alcune tecniche

La meditazione (per dormire): ecco alcune tecniche
Idee & Consigli Novara, 25 Febbraio 2022 ore 08:50

Prenditi il tempo necessario per contemplare il tuo corpo. Esatto, concentrati sulle tue braccia, muovile delicatamente, accarezzale. Lo senti questo suono? Sono le tue mani che si muovono avanti e indietro lungo le tue braccia, si toccano anche tra loro, giocano con le dita. Se vuoi, puoi strofinarle l’una sull’altra, hai notato che puoi anche creare calore? Appoggia ora le mani dolcemente sulle tue guance. Ehh ci si sente bene, no?

Hai appena sperimentato una tecnica di meditazione che ti aiuta a connetterti con te stesso, a rilassarti e soprattutto a calmare la tua mente. Tutto ció é necessario per essere in buone condizioni psicologiche adatte a facilitare l'addormentamento.

Che cos'è in realtà la meditazione?

Ci è stato insegnato quasi tutto in questo mondo, ma l'educazione a cui siamo abituati è sempre orientata verso l’ambiente esterno. Nessuno ci insegna ad amare noi stessi, ma sappiamo come amare l'altra persona, il suo corpo, come accettarla senza mai imparare ad accettare veramente noi stessi. Tuttavia, c'è un sentiero che conduce alla terra promessa dell'auto contemplazione e dell'accettazione, è la meditazione. La meditazione ci pone in uno stato calmante, rilassante e gentile che ci invita a esplorare e a concentrarci non solo sull'esterno del nostro corpo ma soprattutto a ció che sta all’interno. La meditazione è per la mente ciò che l'esercizio fisico è per il corpo. Impariamo poco a poco a domare la mente in modo che non si disperda più nelle innumerevoli preoccupazioni della vita. Si impara a conoscere se stessi, le proprie sensazioni e si impara ad amare la propria compagnia. Insomma, in poche parole, la meditazione è una prova d'amore che rivolgiamo a noi stessi.

Impara a meditare naturalmente

La prima cosa da fare quando si vuole iniziare un percorso con la meditazione è non focalizzarsi sul risultato. Fai appello al bambino che è in te, la piccola parte giocosa che si diverte a sperimentare le cose. Non ti lascerai davvero andare finché ti aspetti un certo risultato e questa è di solito la ragione principale per cui alcune persone non riescono ad avere successo nella meditazione.

Meditazione attiva

Siamo gli attori della nostra vita e quindi responsabili della qualità del nostro sonno. Anche se siamo tormentati dai nostri pensieri, dalle ansie o dallo stress, abbiamo la capacità di attirare e coltivare nel profondo di noi la pace, il rilassamento, la gratitudine e la gioia: questa è la meditazione attiva.

Meditare con il corpo

Abbiamo recettori sulla nostra pelle, nel nostro corpo che ci permettono di rilassare i muscoli, il nostro sistema nervoso e promuovere naturalmente il sonno.

- Cammina con attenzione

Sapevi che possiamo meditare anche mentre camminiamo? È possibile, invece che camminare automaticamente, persi nei nostri pensieri, farlo più consapevolmente trasmettendo messaggi calmanti alla nostra mente e al nostro corpo. Ad ogni passo possiamo dire, per esempio: mi sento bene, il mio corpo è rilassato, sono in pace o dormo molto facilmente. Mettiti nell’ottico di inviare questo tipo di messaggi alla tua mente e al tuo corpo, questo processo si chiama autosuggestione e funziona come un miracolo.

- Dedicati un bagno piacevole

Le autosuggestioni sono altrettanto efficaci durante il bagno. Un piccolo consiglio: quando fai il bagno o la doccia la sera, usa il sale come alleato. Ha la capacità di alleviare lo stress rilassando i muscoli ed è di grande aiuto per lasciarsi andare al rilassamento. Parla al tuo corpo mentre ti lavi, ripeti quanto lo ami. Può sembrare banale, ma scoprirai piacevolmente che tutto ciò ti metterà in uno stato di coscienza più rilassato.

Lo stesso vale per i pediluvi con acqua calda e sale, che agiscono come un potente aiuto per il rilassamento. Ringrazia le tue gambe, i tuoi piedi che ti hanno accompagnato durante la giornata. La gratitudine di solito porta pace e armonia nei tuoi pensieri.

- Respirazione ritmica

Essere consapevoli del proprio respiro e controllarlo è una forma di meditazione. Impara a strutturare la respirazione per un periodo temporale che va da 5 a 10 minuti al giorno, anche quando sei a letto per esempio. Inspira per 5 o 10 secondi, molto lentamente, trattieni l'aria nei polmoni per 3 secondi, ed infine espira molto lentamente in circa 7 secondi o più a seconda delle tue capacità. Avere un tempo di espirazione più lungo del tempo di inalazione ha un effetto molto positivo su una parte del tuo sistema nervoso. Ridurrete il vostro stress e vi calmerete più facilmente. Alcune persone, invece di contare da 1 a 5, usano l'autosuggestione: ripetendo mantra come: inspiro amore, pace ed espiro stress e odio.

La meditazione è un esercizio che devi imparare a fare ogni giorno e ti renderai conto che dentro di te hai tutte le risorse necessarie per guarire te stesso, liberare la tua mente e avere un sonno di qualità. Ci sono anche altre tecniche di meditazione come le meditazioni guidate di mindfulness, le meditazioni sonore (come la recitazione di mantra) e l'automassaggio che sono tutte ugualmente efficaci. Puoi trovare facilmente su internet la documentazione sull'argomento.

Un'altra cosa molto importante da ricordare. I disturbi del sonno sono spesso causati dal disagio del nostro materasso o della biancheria da letto in generale. Per facilitare il sonno, si consiglia vivamente di avere, per esempio, un materasso che sostenga perfettamente tutte le zone di pressione, che assicuri un comfort ideale e una buona traspirazione. Puoi provare il materassi kipli (periodo di prova di 100 notti, consegna o restituzione gratuita), che combina una serie di tecnologie di letti più ricercate e assicura un sonno tranquillo.

Prendiamoci cura del nostro sonno e godiamoci notti riposanti grazie a queste meditazioni che possiamo integrare nella nostra routine.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter