Idee & Consigli

Sigaretta elettronica: gli studi dimostrano che si guadagna in salute

Sigaretta elettronica: gli studi dimostrano che si guadagna in salute
Idee & Consigli 12 Agosto 2021 ore 11:06

La sigaretta elettronica ha rivoluzionato totalmente il mondo dei fumatori ed in senso assolutamente positivo. La salute della nostra società è sostanzialmente migliorata dal momento in cui questi dispositivi sono entrati sul mercato.

I fumatori più accaniti di sigarette classiche adesso sono più concentrati sul testare gli aromi per sigaretta elettronica di Terpy, ad esempio, con grande vantaggio per la loro salute.

L’abitudine del fumo è dunque scivolata più verso il piacere, il gusto e lo stile, rispetto a quando si fumava soltanto per un bisogno impellente di nicotina.

I danni del fumo e la rivoluzione delle e-cigarette

Il fumo, inteso in maniera classica, ha riportato dei numeri devastanti in tutto il mondo. Si pensi che nel nostro Paese sono circa 40.000 i decessi per tumore al polmone derivanti da fumo.

In una condizione così disastrosa è evidente che l’entrata sulla scena delle sigarette elettroniche ha ribaltato completamente tutti i parametri.

Infatti l’impatto benefico delle e-cig ha raggiunto immediatamente valori molto importanti: sono moltissimi i fumatori che hanno abbandonato le sigarette classiche per un fumo nuovo, più salutare.

Sarà sufficiente ricordare che le sostanze nocive contenute nei prodotti da fumo classici vengono sprigionate a causa della combustione in atto, con le e-cigarette non esiste combustione!

Per questa ragione, il fumatore che inizia ad utilizzare con continuità le sigarette elettroniche riscontrerà dei benefici incredibili già nelle prime settimane.

Spariscono le infiammazioni in gola, nessuna secchezza, spariscono anche quei fastidiosi odori e sapori che venivano generati dalla combustione.

Dopo pochi giorni si ha già la chiara sensazione che la respirazione migliori in maniera sensibile: le condizioni di salute dei bronchi migliorano, il fiato torna ad essere più robusto e a permettere un incremento di attività fisica.

Il fumo tradizionale ha anche effetti indiretti sulla salute, come quello di allontanare dalle attività sportive proprio per la riduzione di fiato dovuta all’uso delle classiche sigarette.

Con le sigarette elettroniche migliora dunque la respirazione, ma si riprende anche la sensibilità olfattiva e si riducono nettamente i fenomeni come il catarro e gli espettorati.

Con una respirazione migliorata anche la percezione dell’energia individuale subisce un incremento netto e questo porta ad un innalzamento della qualità della vita.

Le novità della sigaretta elettronica

Questi dispositivi elettronici che molti oramai chiamano “svapo” hanno anche un effetto educativo sul fumatore: si impara a gestire il proprio desiderio di fumo.

Con le sigarette classiche ogni volta che si fuma si finisce una sigaretta, mentre con le e-cig a volte basta una boccata e si impara a gestire meglio tutto il processo di fumata.

Inoltre con la sigaretta elettronica si può andare a ridurre in maniera costante la percentuale di nicotina, arrivando gradualmente ad eliminarla del tutto.

Sono oramai moltissimi gli ex fumatori che sono riusciti a smettere quella terribile abitudine attraverso la sigaretta elettronica. Senza traumi e senza ricadute, con gradualità.

La mancanza di combustione e l’uso di glicole isopropilico hanno evidenziato che questi dispositivi sono tutt’altra cosa rispetto alle sigarette classiche, tanto che anche diversi oncologi hanno preso chiaramente le difese delle svapo.

Infatti la cascata di eventi drammatici dovuta al fumo classico, infarti, ictus, cancri, piorrea, danneggiamenti a vene e arterie… con la e-cig vengono del tutto bypassati.

Il liquido che si va a fumare, come già anticipato, è costituito prevalentemente da glicole propilenico, glicerolo e altre sostanze non nocive, che servono a dare un sapore gradevole.

Basterà dire che il glicole propilenico è utilizzato da anni, non rivelando alcuna pericolosità, anche negli effetti scenici di teatri e concerti live: si tratta infatti dell’ingrediente principale per generare il famigerato effetto nebbia.

Come è fatta una sigaretta elettronica?

Onde comprendere al massimo della chiarezza la sigaretta elettronica è bene imparare a conoscerla anche dal punto di vista funzionale e pratico.

Il sistema di base, seppure esistano diverse di tipologie differenti di e-cig, è lo stesso per tutti i modelli. Tutto il procedimento, come abbiamo già specificato, si fonda su un liquido che si scalda ma non arriva mai a dare il via a nessuna combustione.

Questo deve entrare in contatto, tramite un tamponcino con l’atomizzatore, anche chiamato vaporizzatore, che lo nebulizza permettendo così di essere inalato.

Attraverso questa sorta di aerosol si vanno a sfruttare tutti i principi attivi della sospensione senza però andare a formare idrocarburi policiclici aromatici, residui tossici e catrame.

Il ruolo del vaporizzatore, che non è altro che una semplice resistenza elettrica, è dunque quello di riscaldare il liquido grazie all’energia fornita dalla batteria agli ioni di litio.

Le prestazioni di una svapo possono essere molto diverse in base a diversi elementi come la tipologia di cartucce usate, il bocchino, le dimensioni e le prestazioni della batteria.

In brevissimo tempo la sigaretta elettronica si è trasformata anche in un accessorio di stile. I più attenti al proprio look possiedono diverse e-cig che utilizzano in base al loro abbigliamento.

Non solo! Sono in molti a scegliere le aromatizzazioni e la tipologia di sigaretta elettronica da usare in base all’ambiente in cui si andrà ad utilizzarla.

Il liquido magico

Il liquido della sigaretta elettronica, come abbiamo visto, è una soluzione di glicole propilenico e glicerina che non ha alcun effetto nocivo sulla salute.