Nella Bergamasca

Casa di riposo affitta un intero Luna Park per i suoi "nonni"

Per una mattinata le giostre saranno a completa disposizione degli ospiti di una casa di riposo lombarda che torneranno ragazzini.

Casa di riposo affitta un intero Luna Park per i suoi "nonni"
22 Febbraio 2020 ore 12:45

Un esercito di “nonnini” sugli autoscontri. Non si tratta di un film ma di un modo originale venuto in mente alla Fondazione Anni Sereni – che gestisce la casa di riposo lombarda di Treviglio – di celebrare la Festa della Madonna delle Lacrime. Gli attempati ospiti potranno godersi per qualche ora tutte le attrazioni presenti nel Luna Park trevigliano, salute permettendo. L’esercito della terza età avrà tutte le giostre a disposizione, sotto una supervisione speciale.

Casa di riposo affitta Luna Park

L’idea è venuta al presidente della casa di riposo Augusto Baruffi che ha incontrato il favore del sindacato dei giostrai che si è operato per rendere questa fantasia una realtà. Ieri, venerdì 21 febbraio 2020, dalle 10.30 il Luna Park ha messo a disposizione degli anziani le attrazioni della fiera.

“L’idea è nata quasi per caso parlando con uno dei rappresentanti sindacali dei giostrai – ha spiegato Baruffi – ‘Sarebbe bello portare i nostri ospiti’ ho detto e lui ha accolto subito la nostra richiesta. Per loro sarà un grande regalo potersi sentire di nuovo giovani e spensierati. I giostrai hanno dato la disponibilità di fatto ad affittarci il Luna Park per qualche ora in modo da garantire la massima libertà e sicurezza”.

I nonni sugli autoscontri

Ma come è stata organizzata questa gita speciale? Una quindicina di ospiti – insieme a 10 accompagnatori – sono saliti su qualsiasi attrazione gratuitamente per ritrovare la gioia del divertimento. La mattinata, poi, è terminata alle 12 con il pranzo in compagnia in un ristorante.

Chissà se sugli autoscontri i nonni hanno mantenuto la prudenza o si sono fatti prendere la mano…

Da Prima Treviglio

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo:
Top news regionali
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei