Menu
Cerca
Emergenza Covid

E' ufficiale: Lombardia e Piemonte diventano zona arancione da domenica

La Liguria passa da arancione a gialla sempre da domenica. La Toscana dovrebbe tornare invece arancione solo da venerdì 4 dicembre. Il Veneto resta sempre giallo, nessuna variazione.

E' ufficiale: Lombardia e Piemonte diventano zona arancione da domenica
27 Novembre 2020 ore 19:06

Il governatore lombardo Attilio Fontana non ha potuto trattenersi e poco dopo le 15 di questo pomeriggio, venerdì 27 novembre 2020, con un tweet ha annunciato entusiasta la novità.

Lombardia diventa zona arancione

Il ministro Roberto Speranza alcune ore dopo ha dato conferma: la Lombardia abbandona la zona rossa e diventa ufficialmente zona arancione.

Da domenica 29 novembre gli studenti delle medie torneranno a scuola e anche i negozi di tutte le categorie potranno riaprire, anche se rimarrà il divieto di spostarsi fuori dal Comune se non per comprovati motivi. Ma dentro al proprio Comune si potrà circolare liberamente dalle 5 del mattino fino alle 22 anche senza autocertificazione.

Insomma, il battibecco a distanza delle ultime ventiquattro ore fra il presidente leghista Attilio Fontana e il Ministro della Salute sembra aver sortito i suoi effetti: Speranza avrebbe preferito prolungare la zona rossa in Lombardia fino alla scadenza naturale del Dpcm vigente, ovvero fino a giovedì 3 dicembre 2020, e invece il governatore lombardo è riuscito a strappare qualche giorno di “sconto”.

Anche il Piemonte da domenica zona arancione

E anche il Piemonte (come la Calabria), che attendeva di diventare arancione fra l’1 e il 3 dicembre (“L’Rt del Piemonte oggi è 0.84 il puntuale, 0.9 il medio, quindi mi aspetto che venga attuato quello che è previsto dal decreto del presidente del Consiglio”, aveva detto in giornata il governatore Alberto Cirio), raggiunge il traguardo in anticipo: da domenica 29 novembre 2020 sarà zona arancione.

C’è un però. Gli studenti di seconda e terza media non hanno fatto nemmeno in tempo a esultare per l’imminente ritorno a scuola, che è arrivata la doccia gelata: malgrado la zona arancione, niente rientro in classe, se ne riparlerà comunque a gennaio.

LEGGI: Piemonte arancione da domenica. Cirio: “Seconde e terze medie restano a casa”

Toscana, Liguria e Veneto

La Liguria passa da arancione a gialla sempre da domenica 29 novembre 2020.

LEGGI: Domenica la Liguria torna in zona gialla e riaprono bar e ristoranti. Ecco le regole

La Toscana dovrebbe tornare invece arancione solo da venerdì 4 dicembre.

Il Veneto resta sempre giallo, nessuna variazione.

Cosa cambia da zona rossa ad arancione

Cosa si può fare in zona arancione:

  • gli studenti di seconda e terza media tornano a scuola
  • si può circolare per il proprio Comune senza autocertificazione
  • riaprono tutti i negozi
  • all’aperto possibile attività motoria senza limitazioni (entro il proprio Comune)

Cosa non si può fare in zona arancione:

  • gli studenti delle scuole superiori restano con la didattica a distanza
  • vale sempre il coprifuoco: dalle 22 alle 5 ci si sposta sono per comprovati motivi e con autocertificazione
  • non si può uscire dal proprio Comune se non per comprovati motivi (rientra fra questi anche la spesa in punti vendita più convenienti rispetto al proprio Comune, come illustrato già dalle FAQ del Governo)
  • non si può passare in un’altra regione (se non per comprovati motivi)
  • i negozi nei centri commerciali restano chiusi il sabato e la domenica
  • fortemente raccomandato non ospitare in casa persone non conviventi
  • bar e ristoranti restano chiusi, ma sì all’asporto fino alle 22
  • restano chiuse palestre, piscine, centri termali, cinema, teatri e musei