Menu
Cerca
TUTTE LE TAPPE

Giro d'Italia 2021: sabato la grande partenza da Torino

La cronometro per le vie di Torino aprirà la Corsa Rosa sabato 8 maggio 2021. Il finale a Milano il 30 maggio.

06 Maggio 2021 ore 18:00

Il Giro d’Italia 2021, edizione numero 104, partirà sabato 8 maggio da Torino.

Giro d’Italia 2021: la Grande Partenza

A 10 anni di distanza dall’ultima volta, all’epoca in occasione del 160° Anniversario dell’Unità d’Italia, Torino e la Regione Piemonte ospiteranno nuovamente la Grande Partenza del Giro d’Italia.

Appuntamento che nel 2021 partirà, nel capoluogo torinese, sabato 8 maggio. La prima frazione sarà una cronometro individuale di 9 chilometri per le vie di Torino; la seconda una tappa adatta ai velocisti da Stupinigi (Nichelino) a Novara (173 chilometri) mentre la terza partirà da Biella per terminare a Canale dopo 187 km (tappa mossa adatta ai finisseur o ai colpi di mano).

LA VIABILITA’ NEL CENTRO DI TORINO

La Regione Piemonte sarà interessata ancora nella parte finale del Giro. Infatti, la 19^ tappa vedrà l’arrivo in salita sull’Alpe di Mera in Valsesia e il giorno seguente la partenza da Verbania.

  • Tappa 1: Torino-Torino TISSOT ITT (9.0 km)

Tappa interamente cittadina. Si parte da Piazza Castello per portarsi lungo il Po e attraversare il parco del Valentino. Superato il Po la corsa si immette in corso Casale dove resta perfettamente rettilinea fino all’arrivo accanto alla Gran Madre sotto la collina di Superga.

Altimetria prima tappa Torino – Torino

planimetria prima tappa Torino – Torino

  • Tappa 2: Stupinigi (Nichelino) – Novara (173 km)

Tappa prevalentemente pianeggiante. Partenza dalla Palazzina di Caccia di Stupinigi per toccare dopo pochi chilometri un altro castello Sabaudo a Racconigi. Si transita poi da Santena, città dove riposa Camillo Benso Conte di Cavour a 160 anni dalla scomparsa. Si affrontano facili ondulazioni attraverso il Monferrato fino a entrare nella pianura Padana per raggiungere il traguardo di Novara.

altimetria prima tappa Stupinigi – Novara

planimetria seconda tappa Stupinigi – Novara

LEGGI: Giro d’Italia: seconda tappa con arrivo a Novara

  • Tappa 3: Biella – Canale (187 km)

Tappa mossa adatta ai finisseurs. Parte iniziale pianeggiante per portarsi dalla città di Biella fino alle pendici dell’Appennino. Superata Asti iniziano le asperità con un susseguirsi di salite di cui alcune classificate GPM. Dopo la città di Alba e prima dell’arrivo, resteranno da affrontare ancora alcuni denti, ripidi ma brevi che costituiranno la rampa ideale per chi vorrà sorprendere il gruppo.

altimetria terza tappa Biella – Canale

Planimetria terza tappa Biella – Canale

LEGGI: Giro D’Italia: la terza tappa partirà da Biella

Toscana protagonista nella seconda settimana del Giro

Si riparte, mercoledì 19, con la tappa 11 che promette spettacolo da Perugia a Montalcino (Brunello di Montalcino Wine Stage) con una prima parte ondulata mentre negli ultimi 70 chilometri 35 saranno di Strade Bianche. L’ultimo arrivo a Montalcino, nel 2010, vide Cadel Evans aggiudicarsi la tappa in maglia iridata in una giornata contraddistinta dalla pioggia e dal fango.

La tappa 12 Siena – Bagno di Romagna (Tappa Bartali) renderà omaggio a due uomini speciali che hanno reso grande il ciclismo: Gino Bartali e Alfredo Martini. La corsa toccherà sia Ponte a Ema sia Sesto Fiorentino, per concludersi a Bagno di Romagna dopo 3 Gpm e 3.700m di dislivello.

LEGGI: Giro d’Italia 2021: solo un passaggio da Sesto Fiorentino nel centenario di Alfredo Martini

Poi il passaggio in Veneto

Anche Verona avrà un ruolo importante dato che la finale della “Tappa dantesca” – la tappa 13 – si terrà a Verona venerdì 21 maggio 2021, con l’arrivo dei ciclisti, provenienti dalla Statale 12, allestito in Corso Porta Nuova all’altezza di pizza Pradaval. Si tratta della tappa di pianura dedicata a Dante Alighieri, si parte da Ravenna (vicino alla tomba del Poeta) per percorrere tutta la pianura fino a Verona (dove visse in esilio).

LEGGI: Giro d’Italia 2021: Verona ospiterà la finale della “Tappa dantesca”

Al centro della tappa 14 ci sarà Cittadella, in provincia di Padova, nella giornata di sabato 22 maggio 2021. Sarà sicuramente il giorno più temuto con la presenza del Zoncolan (si sale dal versante di Sutrio). L’unica volta che fu affrontato da quel versante risale al 2003 con la vittoria di Gilberto Simoni.

LEGGI: Giro d’Italia 2021: Cittadella nuovamente protagonista dopo 13 anni

Poi in Lombardia (e di nuovo Piemonte)

La Bassa lombarda sarà protagonista nella tappa 18, in programma il 27 maggio, con partenza da Rovereto (in Trentino) e, dopo 228 chilometri e un dislivello di 600 metri, arrivo appunto a Stradella, in provincia di Pavia, passando anche per le province di Brescia, Mantova, Cremona e Piacenza.

Il tracciato si presenta idoneo per una volata, anche se le squadre dovranno lavorare molto durante l’attraversamento di tutta la Pianura Padana per portare i capitani fino all’ultimo chilometro.

LEGGI: Giro d’Italia 2021: a Stradella l’arrivo della 18esima tappa

La tappa 19 sarà la terzultima della gara e avrà luogo il 28 maggio. Da Abbiategrasso, in provincia di Milano, 120 chilometri sino all’inedito traguardo all’Alpe di Mera, nella piemontese Val Sesia, passando per le province di Novara e del Verbano-Cusio-Ossola.

LEGGI: Giro d’Italia, partenze di tappa ad Abbiategrasso e Senago

Il percorso della tappa 20, denominata Verbania – Valle Spluga/Alpe Motta, misura 164 chilometri (con un dislivello complessivo di 4200 metri). Dopo la partenza ci sarà immediatamente lo sconfinamento in Svizzera per arrivare fino a Lostallo e iniziare la lunghissima scalata del Passo San Bernardino.

LEGGI: E’ ufficiale: il Giro d’Italia si decide in Valle Spluga

L’ultimo atto del Giro d’Italia edizione 2021, tutto milanese, inizierà invece a Senago, teatro della partenza della tappa 21 del 30 maggio, tradizionalmente una passerella conclusiva sino all’arrivo a Milano.

IL RIEPILOGO DI TUTTE LE TAPPE IN UN EMOZIONANTE VIDEO: