Requisiti e beneficiari

Un contributo di 600 euro per i lavoratori da Regione Piemonte: come presentare la domanda

Diretto a lavoratori e lavoratrici rimasti senza reddito, senza ammortizzatori sociali e in forte disagio economico.

Un contributo di 600 euro per i lavoratori da Regione Piemonte: come presentare la domanda
03 Dicembre 2020 ore 11:42

I lavoratori e le lavoratrici rimasti senza reddito, senza ammortizzatori sociali e in forte disagio economico, stanno pagando un prezzo salato legato alle conseguenze dalla pandemia. Ed è proprio a questa platea che la Regione Piemonte, di concerto con le parti sociali e in collaborazione con Finpiemonte, dedica un fondo attraverso il quale erogare contributi a fondo perduto.

600 euro ai lavoratori senza ammortizzatori

L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto una tantum di 600 euro. I beneficiari del contributo sono:

  • Lavoratori/lavoratrici dei fallimenti
  • Lavoratori/lavoratrici domestici/domestiche conviventi al 23.02.2020
  • Lavoratori/lavoratrici della ristorazione, di imprese che hanno continuato a lavorare nel periodo da marzo 2020 a maggio 2020 con riduzione di orario, impiegati nella fornitura di pasti preparati e nei servizi di ristorazione in self service, con contratto sospeso o cessato nel periodo continuativo da marzo a maggio 2020
  • Collaboratori coordinati continuativi con contratto sospeso o cessato nel periodo continuativo da marzo a maggio 2020.

Requisiti necessari

  • essere residenti o domiciliati in Piemonte
  • aver subito una sospensione o cessazione del rapporto di lavoro nel periodo continuativo da marzo a maggio 2020
  • non aver percepito alcuna retribuzione nel periodo continuativo da marzo a maggio 2020
  • non aver percepito prestazioni previdenziali/assistenziali nel periodo continuativo da marzo a maggio 2020.

Come presentare la domanda

Prerequisiti per presentare la domanda di contributo

Per presentare le domand, i beneficiari devono possedere:

  • il certificato di identità digitale (SPID)

oppure

  • la carta d’identità elettronica

oppure

  • un certificato digitale.

Le domande devono essere inviate via internet, a partire dalle ore 9 del 1° dicembre 2020, fino alle ore 12 del 15 gennaio 2021, compilando il MODULO TELEMATICO DISPONIBILE QUI:

La procedura di presentazione delle domande è “a sportello”, pertanto le stesse possono essere presentate continuativamente fino alla scadenza del termine.

In fase di caricamento, il richiedente dovrà indicare un IBAN esclusivamente italiano e sottoscrivere, sotto la propria responsabilità, una serie di informazioni, dichiarazioni e impegni.

Al termine della procedura, una volta inviata telematicamente la domanda, il sistema restituisce copia della stessa in formato pdf. Si suggerisce di stampare e conservare copia della domanda per eventuali verifiche del suo stato di avanzamento o di annotarsi il numero progressivo di invio indicato sulla stessa.

Attenzione: in fase di caricamento della domanda è consigliato indicare un indirizzo e-mail valido, anche non direttamente riferito al beneficiario, al fine di rendere più efficace ed efficiente ogni comunicazione tra Finpiemonte e il beneficiario relativa alla domanda.

Per facilitare la compilazione della domanda, nella sezione “documentazione bandi”, è disponibile un tutorial che supporta nella comprensione di tutte le fasi della procedura informatica di compilazione.

Per una facile e rapida comprensione dei requisiti e delle modalità di accesso e di erogazione dell’aiuto, è possibile scaricare il materiale informativo dedicato nella sezione dedicata al Fondo sul sito di Finpiemonte.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità