Scuola
Iniziativa

Borgomanero: premiato in Marazza lo studente dell'anno (ha una media di 9.83)

La cerimonia si è svolta nel salone d'onore della villa Marazza.

Borgomanero: premiato in Marazza lo studente dell'anno (ha una media di 9.83)
Scuola Borgomanero, 26 Giugno 2021 ore 07:26

A Borgomanero è stato premiato lo studente dell'anno: ecco chi è il vincitore (ha una media di 9.83).

Con una media di 9.83 ecco chi è lo studente dell'anno di Borgomanero

E’ Alice Travaglia, allieva dell’ultimo anno del Liceo Scientifico “G.Galilei” di Borgomanero, con una media di 9.83, lo “Studente Senior dell’anno 2021”. La cerimonia di consegna dei premi, è avvenuta nel tardo pomeriggio di giovedì 24 giugno nel salone d’onore di Villa Marazza. Alice, animatrice all’oratorio,  è amante della matematica ed il prossimo anno frequenterà la facoltà di ingegneria. Nell’edizione di quest’anno, per la categoria “Senior”, giunta alla tredicesima edizione, sono stati premiati anche i tre migliori studenti di ogni singolo istituto cittadino:

  • ITI “L.Da Vinci” settore tecnologico: Echelh Sofian e Simone Fornara ex aequo migliore studente;  secondo posto per Tommaso e terzo per Alessandro Medina.
  • Iti “L.Da Vinci” settore economico: Orifici Marika Migliore studente, seconda e terza, rispettivamente, Elisa Petrò e Betarice Bonetti.
  • Liceo Classico “Don Bosco”: Marta Mora miglior studente; a seguire Alessia e Irene Bosimini.
  • Liceo Linguistico Gozzano: Arianna Antonioli, miglior studente; Petra Gilardetti e Arianna Cavallari.
  • Liceo Scienze Umana di Gozzano: Alessia Cerutti, miglior studente; seconda classificata Erbetta Claudia;
  • Liceo Scientifico “G.Galilei”: Vittoria Rezzuto e Alessandro Grando.
  • Istituto Superiore “Fermi – classico”: Caterina Giacometti miglior studente istituti scolastico extracomunali; Bianca Vittoria Smorgon, Mattia Vicario.
  • Istituto Dalla Chiesa “Spinelli”: Rajaa Gartoum.
  • Iti “L. da Vinci” Settore tecnologico: Alessandro Rattone, encomio in quanto già  migliore studente nell’anno 2018-2019.
  • Iti “L.Da Vinci” settore economico: Sofia Maggi, encomio in quanto già  migliore studente nell’anno  2017-2018.
  • Liceo Linguistico Gozzano: Giulia Basso, Encomio, in quanto già Migliore studente nel 2017-18.
  • Liceo delle Scienze Umane di Gozzano: Giulia Valsesia, encomio in quanto già migliore studente nel 2017-2018.

E' record per il numero di iscritti all'iniziativa del Comune

Gli iscritti al concorso sono stati 60: 38 dei quali hanno ottenuto una votazione scolastica pari superiore a nove. Si conferma la preponderanza delle ragazze, che quest’anno raggiungono il record di presenza: 71% contro una media delle passate edizioni del 65%.

Studente dell'anno junior, la sezione riservata alle terze medie cittadine

Livia Zanetta premiata dal sindaco Sergio Bossi e dall'assessore Francesco Valsesia

Livia Zanetta, frequentante la terza media “Gobetti”, invece, è la vincitrice dello “Studente Junior”, proseguirà i suoi studi al liceo linguistico e il suo sogno è la professione di interprete. Il concorso dedicato ai ragazzi delle scuole Gobetti è giunto alla sua quinta edizione.

 

A tutti i partecipanti è stato consegnato un attestato di merito.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Alla manifestazione, organizzata dall'Assessorato alle politiche Giovanili, hanno presenziato il Sindaco Sergio Bossi e l’Assessore alla Cultura Francesco Valsesia. Il Primo cittadino ha voluto rimarcare che “Il risultato che avete ottenuto  è frutto di un impegno costante e delle capacità messe sin campo da ciascuno, ma è anche merito di chi, con impegno, vi ha seguito nel percorso di studio che vi vede crescere, anno dopo anno, insieme alla vostra classe, ai vostri compagni, ai vostri professori e dirigenti scolastici. Naturalmente è fondamentale il ruolo delle vostre famiglie, alle quali dovete  essere grati per la vicinanza, in particolare in questi difficili mesi, e per l’aiuto  a superare con sicurezza le prove che la vita vi pone davanti”.

 

Dal canto suo l’Assessore Valsesia ha sottolineato che “questa iniziativaha un particolare significato perchè non rappresenta una gara, ma vuole essere un momento per riconoscere l'impegno e la passione che i ragazzi mettono nello studio e nella vita quotidiana e per sottolinearne l'importanza che gli stessi rivestono quali esempi da seguire”.