c'è il bando

Provincia di Novara: al via lavori in dieci scuole

Interventi per oltre 800.000 euro: «Arriveremo a un totale di sedici edifici a norma rispetto ai due del novembre 2018».

Provincia di Novara: al via lavori in dieci scuole
Novara, 21 Febbraio 2020 ore 10:03

Al via i lavori per la messa a norma, dal punto di vista antincendio, di alcune scuole del Novarese. Sono in tutto dieci gli edifici scolastici di competenza della Provincia di Novara che vedranno la messa al bando dei lavori per interventi di ristrutturazione.

Lavori nelle scuole per oltre 800.000 euro

«Complessivamente – spiega il consigliere delegato all’Istruzione Andrea Crivelli – l’ammontare dei lavori, di vario genere nei rispettivi casi, è di 831.631,64 euro. Sono coinvolti il Liceo scientifico “Antonelli” di Novara con una spesa di 59.283.67 euro, lo stabile di via don Minzoni e lo stabile di via Moro del’Itis “Da Vinci” di Borgomanero con una spesa rispettiva pari a 82.828,55 euro e a 54.014.83 euro, l’Itas “Cavallini” di Lesa con una spesa di 72.276,11 euro, l’Iti “Fauser” di Novara con una spesa di 40.663.32 euro, il Liceo scientifico “Galilei” di Gozzano con una spesa pari a 50.287, 03 euro, il Liceo classico-linguistico “Carlo Alberto” di Novara con una spesa pari a 33.936.50 euro. Le voci più consistenti dell’investimento sono quelle che riguardano l’istituto “Ravizza” di Novara (sede di Vignale) con 135.570.21 euro, la succursale di via Camoletti dell’Iti “Fauser” e del Liceo coreutico “Casorati” di Novara per 136.899 euro e l’Ipsia “Bellini” di Novara per 154.872,42 euro».

16 edifici a norma (su 23) entro il 2020

«Si tratta – prosegue Crivelli – di un investimento particolarmente rilevante, attraverso il quale arriveremo alla messa in sicurezza di dieci scuole su dodici. La Provincia ha investito, sta investendo e investirà risorse significative in questa direzione: il nostro obiettivo è ottenere ambienti dove alunni, insegnanti e personale non docente possano svolgere al meglio le attività e, soprattutto, farlo in sicurezza. Come noto, un successivo passo al quale puntiamo è quello dell’efficientamento energetico degli edifici, che, tra l’altro, è pienamente rispondente all’impegno e alla sensibilità dell’Amministrazione e degli studenti rispetto alle tematiche ambientali: oltre al finanziamento del Por-Fesr destinato all’Ipsia “Bellini” di Novara, per un complessivo importo pari a 1.300.000 euro, entro il 2020 si avvierà il progetto della Fondazione cariplo “Territori virtuosi” che permetterà di migliorare la resa energetica degli edifici grazie a forme di partenariato pubblico-privato. Unitamente a quanto previsto per altri quattro edifici, ossia l’Iis “Pascal” di Romentino, il Liceo artistico di Romagnano, l’Itg “Nervi” di Novara e l’Iti “Omar” di Novara, quest’anno prevediamo di arrivare alla Segnalazione certificata di inizio attività anche.questi dieci edifici: infine – conclude il consigliere – arriveremo a un totale di sedici edifici a norma rispetto ai due del novembre 2018».

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità