Sport

Altra quaterna per un Novara che vola

Altra quaterna per un Novara che vola
Sport 08 Dicembre 2015 ore 18:41

PERUGIA?– Il Novara fa quattro gol alla miglior difesa, fino a oggi, del campionato e sfodera una prestazione cinica, concreta da grande squadra. Gli azzurri sfruttano al meglio tutte le occasioni avute, giocando in maniera compatta, pronta alle ripartenze. Il Perugia preme e attacca fin dai primi minuti ma la squadra di Baroni, pur con molte assenze riesce da subito a imbrigliare i padroni di casa soprattutto a centrocampo e sugli esterni. L'azione del vantaggio è da manuale con un bel triangolo tra Corazza e Faragò concretizzata dall'attaccante sbloccatosi lo scorso turno con il Lanciano. La reazione degli umbri è ben contenuta dal Novara e l'unica occasione vera è sventata da Da Costa in collaborazione con la difesa. Gli azzurri reclamano anche un presunto rigore per un mani in area del Perugia di Del Prete. La ripresa vede il Perugia accellerare la manovra ma nel momento migliore arriva il raddoppio di Evacuo in spaccata su lancio di Rodriguez. Il doppio vantaggio sembra rallentare un poco il Novara e i padroni di casa premono maggiormente arrivando ad accorciare le distanze con Parigini che sfrutta il cross di Drolè autore di una bella discesa sulla fascia. Il Novara non crolla però e trova la forza di riproporsi in attacco e trova il terzo gol con Faragò. Il Perugia accusa il colpo e arriva così anche la rete del neo entrato Galabinov con una rasoiata dal limite. Una vittoria che lancia il Novara verso le vette della classifica. Gli azzurri sono attesi ora lunedì in casa con il Trapani.

PERUGIA?– Il Novara fa quattro gol alla miglior difesa, fino a oggi, del campionato e sfodera una prestazione cinica, concreta da grande squadra. Gli azzurri sfruttano al meglio tutte le occasioni avute, giocando in maniera compatta, pronta alle ripartenze. Il Perugia preme e attacca fin dai primi minuti ma la squadra di Baroni, pur con molte assenze riesce da subito a imbrigliare i padroni di casa soprattutto a centrocampo e sugli esterni. L'azione del vantaggio è da manuale con un bel triangolo tra Corazza e Faragò concretizzata dall'attaccante sbloccatosi lo scorso turno con il Lanciano. La reazione degli umbri è ben contenuta dal Novara e l'unica occasione vera è sventata da Da Costa in collaborazione con la difesa. Gli azzurri reclamano anche un presunto rigore per un mani in area del Perugia di Del Prete. La ripresa vede il Perugia accellerare la manovra ma nel momento migliore arriva il raddoppio di Evacuo in spaccata su lancio di Rodriguez. Il doppio vantaggio sembra rallentare un poco il Novara e i padroni di casa premono maggiormente arrivando ad accorciare le distanze con Parigini che sfrutta il cross di Drolè autore di una bella discesa sulla fascia. Il Novara non crolla però e trova la forza di riproporsi in attacco e trova il terzo gol con Faragò. Il Perugia accusa il colpo e arriva così anche la rete del neo entrato Galabinov con una rasoiata dal limite. Una vittoria che lancia il Novara verso le vette della classifica. Gli azzurri sono attesi ora lunedì in casa con il Trapani.
m.d.

PERUGIA–NOVARA 1–4

Perugia: Rosati, Belmonte, Volta, Del Prete, Spinazzola, Taddei, Della Rocca, Parigini, Di Carmine (15' st Ardemagni), Joss (1’ st Drolè), Lanzafame (33' st Mirval). All.: Bisoli

Novara: Da Costa, Dell'Orco (23’ st Dickmann ), Poli, Troest, Faraoni, Buzzegoli, Faragò, Viola, Rodríguez (35' st Signori), Corazza, Evacuo (16' st Galabinov). All: Baroni

Marcatori: 16’ pt Corazza, 16' st Evacuo, 19' st Parigini, 29' st Faragò, 40' st Galabinov

Arbitro: Pasqua di Tivoli