Davide Caffoni si concede il bis

Davide Caffoni si concede il bis
Sport 24 Agosto 2015 ore 15:58

BAVENO - Non ha voluto risparmiarsi Davide Caffoni. Due mesi dopo il successo al Valli Ossolane, l’alfiere della New Turbomark mette il proprio sigillo anche sulla nona edizione del Rally dell’Ossola. Una prestazione di rilievo quella del driver piemontese, vincitore di tutte e sei le prove speciali in programma a bordo della Renault Clio S1600. 

Non ha voluto lasciare nulla al caso Caffoni, per quella che è la terza affermazione in questo 2015: «C’è grande gioia per la prestazione – ha sottolineato il pilota sulla pedana d’arrivo – inizialmente non ho voluto prendere eccessivi rischi, in seguito la confidenza con la macchina è cresciuta e penso che il risultato sia meritato». 

Il driver cala il tris, pensando però già al futuro: «Correrò ad Aosta e spero anche al Monza Rally Show, una gara dove ci sono tanti big e il calore del pubblico si fa sicuramente sentire».       

Alle spalle del trionfatore, attardato di 14”1, il biellese Corrado Pinzano, anche lui al via sulla Renault Clio S1600. A completare il podio è invece Massimo Margaroli, protagonista fino al termine di un emozionante testa a testa con Fabrizio Tosi. 

Eraldo Guglielmetti

Leggi di più sul Corriere di Novara di lunedì 24 agosto 2015

BAVENO - Non ha voluto risparmiarsi Davide Caffoni. Due mesi dopo il successo al Valli Ossolane, l’alfiere della New Turbomark mette il proprio sigillo anche sulla nona edizione del Rally dell’Ossola. Una prestazione di rilievo quella del driver piemontese, vincitore di tutte e sei le prove speciali in programma a bordo della Renault Clio S1600. 

Non ha voluto lasciare nulla al caso Caffoni, per quella che è la terza affermazione in questo 2015: «C’è grande gioia per la prestazione – ha sottolineato il pilota sulla pedana d’arrivo – inizialmente non ho voluto prendere eccessivi rischi, in seguito la confidenza con la macchina è cresciuta e penso che il risultato sia meritato». 

Il driver cala il tris, pensando però già al futuro: «Correrò ad Aosta e spero anche al Monza Rally Show, una gara dove ci sono tanti big e il calore del pubblico si fa sicuramente sentire».       

Alle spalle del trionfatore, attardato di 14”1, il biellese Corrado Pinzano, anche lui al via sulla Renault Clio S1600. A completare il podio è invece Massimo Margaroli, protagonista fino al termine di un emozionante testa a testa con Fabrizio Tosi. 

Eraldo Guglielmetti

Leggi di più sul Corriere di Novara di lunedì 24 agosto 2015