Sport

Esordio in campionato per gli Arona65ers

Luci e ombre.

Esordio in campionato per gli Arona65ers
Sport Arona, 19 Luglio 2021 ore 10:31

Domenica 11 è ricominciata l’avventura nel campionato Nazionale di prima divisione per gli Arona 65ers. I ragazzi aronesi saranno impegnati nella difesa del titolo conquistato nel 2020, la stagione poi avrà l’epilogo di lusso con la quinta partecipazione alle finali di coppa campioni in ottobre a Barcellona.

La cronaca delle partite

20 partite, suddivise in sei week end di gare, svilupperanno il girone all’italiana con le 11 formazioni ai nastri di partenza, per poi promuovere le migliori sei alla “final six” di Grosseto dove il 26 Settembre si assegnerà lo scudetto.
Due novità nella formazione aronese, l’inserimento dei giovani Volonnino e Perucci, entrambi provenienti da Skorpions Varese, e la cessione del glorioso Marco Santagostino ad Heroes Milano neopromossi dalla seconda divisione.
Il campionato dei bianco arancio aronesi inizia subito con due incontri durissimi, il primo contro i Raiders Roma (replica della semifinale 2020) e successivamente con i Refoli Trieste (replica della finale scudetto).
La formazione romana si presenta allo start con una grande novità, in cabina di regia il ritorno di un mito di questo sport, il quarterback Massimo Fierli, la presenza in campo del “fenomeno” non spaventa i 65ers che a fine partita si impongono 41 a 27.
Diverso invece l’epilogo di gara 2, dove i triestini con un attacco formidabile impongono uno stop, per 48 a 46, ai ragazzi aronesi, che nonostante una fase offensiva scoppiettante soffrono in difesa capitolando a pochi secondi dal termine.

L’ultimo atto di giornata ha messo di fronte ai nostri gli Headgehogs di Mantova, dopo un primo tempo abbastanza equilibrato la formazione lombarda ha dovuto lasciar strada ai bianco arancio che a termine gara si sono imposti con il risultato di 34 a 13.

Le parole di Robecchi

“Il torneo di esordio quindi termina con due vittorie ed una sconfitta - commenta il dirigente Riccardo Robecchi - nulla di grave, ma lascia un po’ di amaro in bocca agli aronesi per le troppe distrazioni difensive contro i forti triestini, prossima tappa il 31 Luglio e primo agosto nella torrida Ravenna, gli aronesi ritroveranno nelle proprie fila tre giocatori fondamentali Zanetta, Freschi e capitan Piccinni, ma dovranno fare a meno nella giornata di sabato del qb e coach Omar Passera. Saranno 5 partire fondamentali per rimanere agganciati alla testa della classifica per non perdere di vista l’obiettivo minimo di partecipazione al “final six””.