Sport
Basket

Gli Spartans Borgomanero vincono contro Domodossola e restano in testa al campionato

Risultato finale di 77 a 75.

Gli Spartans Borgomanero vincono contro Domodossola e restano in testa al campionato
Sport Borgomanero, 18 Novembre 2021 ore 12:10

Venerdì 12 novembre è andata in scena una delle più vibranti partite della stagione tra gli Spartans e la Cestistica Domodossola.
Come i bookmaker avevano predetto, è stato un match pieno di imprevisti e colpi di scena: lo spettacolo perfetto per la platea straordinaria del PalaDonBosco di Borgomanero, caricata a molla dalla presentazione mozzafiato delle due compagini.

La cronaca della partita

Il primo quarto inizia con una lunga fase di studio tra le due squadre, dove la gara stenta ad accendersi completamente.
Nonostante ciò, gli Spartans prendono confidenza con il canestro e impongono un parziale di 11 a 0.
Gli ossolani, guidati da coach Marchi, sono costretti al timeout.
Alla ripresa del gioco gli ospiti entrano in partita e iniziano a segnare, senza mai prendere il largo: il quarto finisce sul punteggio pari di 20 a 20.

La seconda frazione è caratterizzata dal sorpasso del Domodossola che mette a segno un parziale di 20 a 9, grazie ai tiri perfetti dalla lunga distanza e alle buone penetrazioni in uscita dal pick&roll.
Gli Spartans, tuttavia, non si siedono a terra: Caligaris, Huti e Romani recuperano tutto lo svantaggio e, sul finire, è la tripla di Lanza a guidare i padroni di casa alla pausa lunga sul +1.

La ripresa di gara rimane tesa, le squadre si rispondono canestro dopo canestro, senza prendere mai una piega precisa.
Gli ossolani puntano sulla precisione dal tiro fuori dall’arco, mentre gli Spartans continuano nel loro gioco di imbucate.
La grinta di Maioni sotto canestro è decisiva per decidere il parziale del quarto a favore dei gialloneri, 62 a 59.

L’ultima frazione è la più emozionante.
La situazione si infuoca subito con i canestri di Lanza e Carusi che portano, dopo due minuti, in vantaggio gli ospiti.
Poi inizia subito la svolta della gara per i padroni di casa: Tufano ruba palla a De Tomasi e va fino in fondo, trovando l’appoggio del 65 pari.
Il punteggio rimane invariato fino al canestro spartiacque di Caligaris che ristabilisce il vantaggio Spartans.
Giadini alza il braccio dai tre punti ma non riesce nella volata finale.
Negli ultimi tre minuti si decide la gara: le compagini difendono molto bene il punteggio senza mai dare la zampata finale; lo 0/3 ai liberi di Caligaris rende la strada più ardua per i ragazzi di coach Facchin, costretto al timeout.
In uscita dalla sospensione, gli Spartans perdono due palloni sanguinosi, tuttavia, nonostante ciò, Domo non ne approfitta e si arriva al secondo timeout consecutivo per i padroni di casa, con 18 secondi rimanenti sul cronometro e punteggio in parità.
Alla ripresa, Caligaris estrae la giocata decisiva dal suo talentuoso cilindro e insacca il canestro del +2 Spartans. Coach Marchi chiama minuto di sospensione.
Con 5 secondi sul tabellone, è Domo ad avere la palla in mano, effettua la rimessa e costruisce il tiro della vittoria per Cerutti che rimbalza sull’anello ed esce.
Sono gli Spartans ad avere la meglio al PalaDonBosco con il risultato finale di 77 a 75.

Un match infinito e non adatto ai deboli di cuore che porta la quinta vittoria a coach Facchin.
Maiuscola prestazione corale; a risplendere maggiormente ci sono Romani, Giadini e Caligaris, che decide il risultato finale nonostante la sua percentuale scarsa ai tiri liberi (1/8).
Impetuosa performance per Federico Lanza, il classe 2004, dopo un inizio difficile di gara, prende con coraggio le triple del sorpasso lungo tutta la partita, finendo con ben 15 punti segnati.
Gli Spartans rimangono, dunque, in vetta alla classifica staccando Paruzzaro, uscita sconfitta contro il Novara Basket, volando a quota 10 punti.

Prossimo match

Prossimo appuntamento domenica 21 novembre a Sozzago contro il Basket Club Trecate, forte della vittoria contro Galliate e decisa a lottare fino alla fine; squadra giovane e imprevedibile, con alcuni talenti inespressi pronti a sbocciare.
Palla a due alle ore 18.