Sport

IGOR irriconoscibile, La Foppa la travolge

IGOR irriconoscibile, La Foppa la travolge
Sport 18 Febbraio 2016 ore 11:44

Novara – La Foppapedretti sbanca con un clamoroso 0-3 il PalaIgor, impedendo quindi alla squadra di Fenoglio di difendere la coccarda tricolore a Ravenna nel week end del 19-20 Marzo prossimo. Un match dominato dalle orobiche dalla prima all’ultima palla e che ha visto una Igor irriconoscibile, lontanissima parente di quella squadra che solo quattro giorni prima aveva sorpreso le campionesse d’Italia di Casalmaggiore. L’Igor comincia con un parziale negativo da incubo (2-10) imposto da Lo Bianco e compagne che, gioco forza, condiziona poi tutta la frazione. Infatti, pur riprendendosi con gli innesti di Bosetti e Malesevic al posto di Cruz e Fawcett, le azzurre non riescono a colmare totalmente il gap. Il set d’apertura va quindi alle orobiche 18-25. Lo smacco subito non viene assorbito subito al rientro in campo dalla Igor che deve incassare un -4 (2-6) a cui reagisce fino ad arrivare sotto alle avversarie (6-7) che però non si scompongono più di tanto tornando a comandare (7-12) grazie agli ottimi smarcamenti di Lo Bianco che mandano a punto facilmente le sue attaccanti a cui Novara non sa come contrapporsi almeno fino alla metà della frazione quando, sotto di 7 lunghezze (8-15), Guiggi e compagne hanno una parvenza di reazione riuscendo a recuperare fino al -3 (14-17). Nel momento di massimo sforzo però è l’ex Barun a castigare nuovamente la squadra novarese che pur annullando 4 set ball (da 17-21 a 20-24) deve cedere anche la seconda frazione 21-25. Messa con le spalle al muro l’Igor non si dimostra reattiva nemmeno nel terzo set dove parte ancora ad handicap; la Foppa le impone subito un break importante (1-5). Fenoglio pesca dalla panchina Bosio, Fawcett e Bosetti a dare il cambio al trio “confusione” Signorile, Malesevic, Fabris. Ma nulla si muove nel campo novarese alle cui ragazze non riesce proprio nulla anche perché le orobiche annusano il clamoroso risultato raddoppiando gli sforzi, ottenendo il massimo risultato. Fenoglio ferma il gioco sotto di 7 lunghezze (10-17) ottenendo subito dopo 3 punti consecutivi di speranza. Speranza vana perché la Foppa trova negli errori consecutivi delle ormai sfiduciate novaresi la via per fare bottino pieno (18-25) e qualificarsi per la Final Four di Coppa Italia.

Attilio Mercalli

Igor Novara – Foppapedretti Bergamo  0 – 3  

(18-25/21-25/18-25)

Igor: Guiggi 8, Sansonna (L), Signorile, Fabris 11, Bonifacio 7, Bosetti 6, Cruz 5, Malesevic 6, Fawcett 3, Bosio. n.e. Wawrzyniak , Mabilo, Bruno (L2). All. Fenoglio

Foppapedretti: Gennari 8, Cardullo (L), Aelbrecht 10, Paggi 2, Barun 19, Lo Bianco 2, Sylla 13, Mori, Plak. n.e Frigo, Mambelli. All. Lavarini

Arbitri: Cipolla di Palermo e Goitre di Torino


Novara – La Foppapedretti sbanca con un clamoroso 0-3 il PalaIgor, impedendo quindi alla squadra di Fenoglio di difendere la coccarda tricolore a Ravenna nel week end del 19-20 Marzo prossimo. Un match dominato dalle orobiche dalla prima all’ultima palla e che ha visto una Igor irriconoscibile, lontanissima parente di quella squadra che solo quattro giorni prima aveva sorpreso le campionesse d’Italia di Casalmaggiore. L’Igor comincia con un parziale negativo da incubo (2-10) imposto da Lo Bianco e compagne che, gioco forza, condiziona poi tutta la frazione. Infatti, pur riprendendosi con gli innesti di Bosetti e Malesevic al posto di Cruz e Fawcett, le azzurre non riescono a colmare totalmente il gap. Il set d’apertura va quindi alle orobiche 18-25. Lo smacco subito non viene assorbito subito al rientro in campo dalla Igor che deve incassare un -4 (2-6) a cui reagisce fino ad arrivare sotto alle avversarie (6-7) che però non si scompongono più di tanto tornando a comandare (7-12) grazie agli ottimi smarcamenti di Lo Bianco che mandano a punto facilmente le sue attaccanti a cui Novara non sa come contrapporsi almeno fino alla metà della frazione quando, sotto di 7 lunghezze (8-15), Guiggi e compagne hanno una parvenza di reazione riuscendo a recuperare fino al -3 (14-17). Nel momento di massimo sforzo però è l’ex Barun a castigare nuovamente la squadra novarese che pur annullando 4 set ball (da 17-21 a 20-24) deve cedere anche la seconda frazione 21-25. Messa con le spalle al muro l’Igor non si dimostra reattiva nemmeno nel terzo set dove parte ancora ad handicap; la Foppa le impone subito un break importante (1-5). Fenoglio pesca dalla panchina Bosio, Fawcett e Bosetti a dare il cambio al trio “confusione” Signorile, Malesevic, Fabris. Ma nulla si muove nel campo novarese alle cui ragazze non riesce proprio nulla anche perché le orobiche annusano il clamoroso risultato raddoppiando gli sforzi, ottenendo il massimo risultato. Fenoglio ferma il gioco sotto di 7 lunghezze (10-17) ottenendo subito dopo 3 punti consecutivi di speranza. Speranza vana perché la Foppa trova negli errori consecutivi delle ormai sfiduciate novaresi la via per fare bottino pieno (18-25) e qualificarsi per la Final Four di Coppa Italia.

Attilio Mercalli

Igor Novara – Foppapedretti Bergamo  0 – 3  

(18-25/21-25/18-25)

Igor: Guiggi 8, Sansonna (L), Signorile, Fabris 11, Bonifacio 7, Bosetti 6, Cruz 5, Malesevic 6, Fawcett 3, Bosio. n.e. Wawrzyniak , Mabilo, Bruno (L2). All. Fenoglio

Foppapedretti: Gennari 8, Cardullo (L), Aelbrecht 10, Paggi 2, Barun 19, Lo Bianco 2, Sylla 13, Mori, Plak. n.e Frigo, Mambelli. All. Lavarini

Arbitri: Cipolla di Palermo e Goitre di Torino


Seguici sui nostri canali