Sport

Igor: la parola finalmente al campo

Igor: la parola finalmente al campo
Sport 15 Ottobre 2016 ore 12:40

NOVARA - Il 72° campionato di serie A1 femminile apre il sipario ufficialmente stasera (diretta Raisport1 alle 20,30) con la sfida di Treviso tra le campionesse d’Italia della Imoco Conegliano e la Savino del Bene Scandicci, per poi completare domani il programma con le altre 5 gare previste per questo primo turno, tutte con inizio nel nuovo orario, le 17.
Il campionato che nelle ultime ore ha aggiunto due nuove giocatrici (Fiorin a Busto e l’azera Bayramova al Bisonte Firenze al posto dell’americana Simpson e della ex capitana Igor, Valeria Rosso, infortunate, ndr.), ha avuto però un prologo abbastanza sorprendente dal punto di vista del risultato finale mercoledì sera a Busto, dove una Pomì Casalmaggiore, partita il giorno successivo per Manila per disputare il Mondiale per Club (dirette Raisport da martedì 18 ndr), ha dovuto sudare le proverbiali sette camicie prima di aver ragione al 5° set di un vivacissimo Club Italia.
Due saranno le importanti novità sui campi per gli spettatori che assisteranno in questa stagione alle gare di A1 femminile; il videocheck, cioè quell’apparecchiatura di supporto agli arbitri che definirà le palle dubbie, il cui risultato sarà visibile, quasi in tempo reale, su di un maxi schermo. Ogni allenatore avrà a disposizione due richieste di verifica a set, possibilità che rimarrà tale se le decisioni saranno poi favorevoli alla propria squadra, mentre si azzereranno in caso contrario. Di conseguenza a ciò, e questa è la seconda novità, non saranno più presenti i giudici di linea e non sarà più attivo il time out tecnico al punto 12. Inoltre, il Club Italia, contrariamente alla scorsa stagione, concorrerà a pieno titolo alla classifica.

Ma veniamo all’esordio della Igor Volley che domani (arbitri Cerra di Bologna e Gnani di Ferrara) debutterà ospitando le altoatesine del Neruda Sudtirol Bolzano, una formazione retrocessa nello scorso campionato ma rientrata nella massima serie attraverso l’acquisizione del titolo sportivo di Modena. E come tutti gli esordi c’è eccitazione ma anche un certo qual nervosismo in casa di entrambe le squadre. Tutte e due le formazioni sono state rivoluzionate quasi totalmente nel corso dell’estate e quindi sarà curioso vedere il livello di amalgama raggiunto. Nelle arancio blu del tecnico Salvagni e della capitana Bauer, in campo la ex Igor della scorsa stagione, Eleonora Bruno, ma anche la ex Asystel, Sanya Popovic, mentre sarà già scontro diretto tra le tre olandesi in azzurro e la loro connazionale Grotheus. Novara al completo con Fenoglio che con ogni probabilità manderà in campo Dijkema-Barun, Chirichella e Bonifacio come centrali, il duo Piccinini-Pietersen come schiacciatrici con Sansonna libero.

«Partire bene sarebbe importante – ha dichiarato coach Fenoglio a margine della presentazione della squadra - Sarà fondamentale evitare distrazioni perché Bolzano è tutt’altro che una squadra malleabile e quindi la concentrazione e l’impegno dovranno essere massimi ma non ho dubbi che ciò avverrà». «Questo gruppo è eccezionale – ha aggiunto il tecnico - e in questi due mesi e mezzo di lavoro ho avuto la sensazione di avere in mano giocatrici affamate e determinate a raggiungere risultati e a cui dico, già prima di cominciare l’avventura agonistica, grazie per essersi messe a disposizione di questo progetto».
Attilio Mercalli

Nella foto la nuova Igor Volley Novara 2016/2017 posa al gran completo sul palco del teatro Coccia in occasione della cerimonia di apertura della stagione che si è tenuta giovedì 13 ottobre

NOVARA - Il 72° campionato di serie A1 femminile apre il sipario ufficialmente stasera (diretta Raisport1 alle 20,30) con la sfida di Treviso tra le campionesse d’Italia della Imoco Conegliano e la Savino del Bene Scandicci, per poi completare domani il programma con le altre 5 gare previste per questo primo turno, tutte con inizio nel nuovo orario, le 17.
Il campionato che nelle ultime ore ha aggiunto due nuove giocatrici (Fiorin a Busto e l’azera Bayramova al Bisonte Firenze al posto dell’americana Simpson e della ex capitana Igor, Valeria Rosso, infortunate, ndr.), ha avuto però un prologo abbastanza sorprendente dal punto di vista del risultato finale mercoledì sera a Busto, dove una Pomì Casalmaggiore, partita il giorno successivo per Manila per disputare il Mondiale per Club (dirette Raisport da martedì 18 ndr), ha dovuto sudare le proverbiali sette camicie prima di aver ragione al 5° set di un vivacissimo Club Italia.
Due saranno le importanti novità sui campi per gli spettatori che assisteranno in questa stagione alle gare di A1 femminile; il videocheck, cioè quell’apparecchiatura di supporto agli arbitri che definirà le palle dubbie, il cui risultato sarà visibile, quasi in tempo reale, su di un maxi schermo. Ogni allenatore avrà a disposizione due richieste di verifica a set, possibilità che rimarrà tale se le decisioni saranno poi favorevoli alla propria squadra, mentre si azzereranno in caso contrario. Di conseguenza a ciò, e questa è la seconda novità, non saranno più presenti i giudici di linea e non sarà più attivo il time out tecnico al punto 12. Inoltre, il Club Italia, contrariamente alla scorsa stagione, concorrerà a pieno titolo alla classifica.

Ma veniamo all’esordio della Igor Volley che domani (arbitri Cerra di Bologna e Gnani di Ferrara) debutterà ospitando le altoatesine del Neruda Sudtirol Bolzano, una formazione retrocessa nello scorso campionato ma rientrata nella massima serie attraverso l’acquisizione del titolo sportivo di Modena. E come tutti gli esordi c’è eccitazione ma anche un certo qual nervosismo in casa di entrambe le squadre. Tutte e due le formazioni sono state rivoluzionate quasi totalmente nel corso dell’estate e quindi sarà curioso vedere il livello di amalgama raggiunto. Nelle arancio blu del tecnico Salvagni e della capitana Bauer, in campo la ex Igor della scorsa stagione, Eleonora Bruno, ma anche la ex Asystel, Sanya Popovic, mentre sarà già scontro diretto tra le tre olandesi in azzurro e la loro connazionale Grotheus. Novara al completo con Fenoglio che con ogni probabilità manderà in campo Dijkema-Barun, Chirichella e Bonifacio come centrali, il duo Piccinini-Pietersen come schiacciatrici con Sansonna libero.

«Partire bene sarebbe importante – ha dichiarato coach Fenoglio a margine della presentazione della squadra - Sarà fondamentale evitare distrazioni perché Bolzano è tutt’altro che una squadra malleabile e quindi la concentrazione e l’impegno dovranno essere massimi ma non ho dubbi che ciò avverrà». «Questo gruppo è eccezionale – ha aggiunto il tecnico - e in questi due mesi e mezzo di lavoro ho avuto la sensazione di avere in mano giocatrici affamate e determinate a raggiungere risultati e a cui dico, già prima di cominciare l’avventura agonistica, grazie per essersi messe a disposizione di questo progetto».
Attilio Mercalli

Nella foto la nuova Igor Volley Novara 2016/2017 posa al gran completo sul palco del teatro Coccia in occasione della cerimonia di apertura della stagione che si è tenuta giovedì 13 ottobre

Seguici sui nostri canali