In Cina

Igor Volley: ancora un successo al Mondiale per Club

Le azzurre di Barbolini piegano 3-2 anche il Vakifbank Istanbul e volano in testa alla "Pool B"

Igor Volley: ancora un successo al Mondiale per Club
Novara, 05 Dicembre 2019 ore 15:07

Igor Volley: ancora un successo al Mondiale per Club. Le azzurre di Barbolini piegano 3-2 anche il Vakifbank Istanbul e volano in testa alla “Pool B”

Altra maratona dalle mille emozioni contro le campionesse uscenti

Altra maratona vincente e dalle mille emozioni per l’Igor Novara (nella foto da www.fivb.com l’esultanza a fine gara) che, dopo due ore e mezza di gara, esce vincitrice dalla seconda giornata del Mondiale per Club battendo per 3 a 2 le turche del Vakifbank, campionesse uscenti, dopo un match dove la difesa novarese è stata l’arma principale per permettere alla regista Micha Hancock di innescare al meglio le sue attaccanti con Brakocevic confermatasi in grande spolvero (30 punti), con Courtney concreta in tutte le zone del campo e il duo Chirichella-Veljkovic a duellare alla pari con proprie dirimpettaie di pari valore. A corrente alternata invece Vasileva, che, in difficoltà a rete, avrebbe potuto dare un migliore contributo con Di Iulio a subentrare alla bulgara nei suoi momenti no a garantire positività in ricezione e difesa ma non certamente a poter cambiare l’inerzia nell’attacco da posto 4.

Dopo due set maestosi la squadra di Barbolini fa rientrare in partita il Vakifbank

Una gara che si era messa benissimo per la squadra di Massimo Barbolini, portatasi avanti per 2 a 0 grazie ad una prova maestosa in difesa da dividere tra Sansonna e Courtney, avrebbe potuto chiudersi in due tempi successivi mettendo in tasca tutti e tre i punti in palio e la certezza di qualificarsi per le semifinali con una giornata di anticipo. Si perché le ragazze in maglia blu fucsia nel terzo set dopo il vantaggio di +4 (12-8) non sono riuscite a tenere il vantaggio facendosi rimontare e superare dalle turche che hanno infilato uno 0-5 e tenuto botta fino alle fasi finali dove Novara, con Hancock, ha impattato il set sul 21-21 portandolo anche ad un match ball sul 24-23, ad un passo da un clamoroso 3 a 0.  L’Igor non ha sfruttato l’occasione e alla fine ha ceduto 25-27, riaprendo le speranze di Haak e compagne. Ma l’occasione più ghiotta è venuta nel set successivo nel quale Novara è partita di nuovo alla grande costringendo le giallo nere di Guidetti a subire via via la sua superiorità. Il 16-6 del secondo time out tecnico ha dato l’impressione che ormai le novaresi avessero il match in cassaforte ed invece la squadra si è bloccata, ha subito un 1-8 che ha rimesso in carreggiata e galvanizzato le avversarie che sono riuscite a colmare il gap in dirittura d’arrivo (23-23). Qui l’Igor ha avuto ancora una possibilità per chiudere (24-23) ma il Vakif non glielo ha permesso vincendo 24-26.Incredibile

Un muro di Chirichella sancisce la vittoria al quinto set

Il 5° set avrebbe potuto vedere una Igor sconsolata ed invece è ripartita con un incoraggiante 5-1 ; ha cambiato campo 8-5, si è fatta rimontare fino a 10-9 ma ha saputo questa volta stringere i denti, costringere le turche a forzare il gioco e sbagliare per poi chiudere con il muro finale di Chirichella per il 15-12, bagnando così la recente nomina del Coni provinciale ad atleta dell’anno per la stagione 2018.

E domani alle 7 contro la brasiliane del Praia Clube: una vittoria significherebbe semifinale

E domani alle 7 ora italiana saranno le brasiliane del Praia Clube a decidere quale sarà il futuro di Novara nel Mondiale Club. Una vittoria significherebbe primo posto nel girone e semifinale con la seconda del raggruppamento A (possibile Eczacibasi), evitando così l’Imoco, già prima, il cui avversario potrebbe uscire dal match fratricida tra Vakif e appunto il Tianjin.
a.m.

IGOR – VAKIFBANK  3-2 (25-21/25-22/25-27/24-26/15-12)

Igor: Brakocevic 30, Courtney 13, Vasileva 11, Veljkovic 16, Chirichella10, Hancock 11, Napodano, Di Iulio, Sansonna (L). n.e. Gorecka, Arrighetti, Morello, Mlakar, Piacentini (L). All. Barbolini

Vakifbank: Haak 29, Gabri 8, Rasic 12, Gunes 16, Karakut 15, Ognjenovic 1, Ismailoglu 2, Orge Gizem (L), Atasever, Cansu Ozbay 2, Gurkaynak, Godze Ylmaz 1. All. Guidetti

Arbitri: Myoi (Jpn) e Perez Broche (Pur)