Il Giro ha infiammato Novara (FOTOGALLERY)

Il Giro ha infiammato Novara (FOTOGALLERY)
Sport 01 Giugno 2015 ore 02:01

NOVARA - E' transitata ieri pomeriggio da Novara la carovana del Giro d'Italia nel bel mezzo della ventunesima e ultima tappa che ha unito Torino, capitale europea dello sport 2015, a Milano sede dell'Expo. Il punto cruciale in città era il primo traguardo volante di giornata al km 86.6  di una tratta lunga 178 km, in Viale Roma all'altezza dell'incrocio con Via Sesalli e Via Monteverdi. I primi “girini” ci sono arrivati poco prima delle 15 provenienti da Corso Vercelli . 

In testa quattro corridori  - preannunciati dalle sirene delle motociclette della Polizia e dal passaggio dei mezzi dell'organizzazione della corsa - tra cui il belga Philippe Gilbert, lo specialista delle classiche della Bmc già vincitore delle tappe di Vicenza (Monte Berico) e Verbania.

Senza neppure sprintare è passato prima di tutti sotto lo striscione. Dopo i quattro battistrada e altri due fuoriusciti dal gruppo, il variopinto plotone seguito dalle ammiraglie anch'esse dirette verso Viale 25 Aprile, Corso Milano e la strada statale 11 in direzione Trecate.

Ad aspettare e salutare i corridori, numerosi appassionati lungo le strade e sui marciapiedi. Anche i commercianti hanno omaggiato il Giro agghindando a tema le vetrine con coccarde rosa, striscioline di carta fatte con ritagli di giornale (neanche a dirlo, la “rosea”), palloncini  dello stesso colore.

Filippo Bezio

Leggi tutti i servizi sul Giro d’Italia sul Corriere di Novara di lunedì 1° giugno 2015 

NOVARA - E' transitata ieri pomeriggio da Novara la carovana del Giro d'Italia nel bel mezzo della ventunesima e ultima tappa che ha unito Torino, capitale europea dello sport 2015, a Milano sede dell'Expo. Il punto cruciale in città era il primo traguardo volante di giornata al km 86.6  di una tratta lunga 178 km, in Viale Roma all'altezza dell'incrocio con Via Sesalli e Via Monteverdi. I primi “girini” ci sono arrivati poco prima delle 15 provenienti da Corso Vercelli . 

In testa quattro corridori  - preannunciati dalle sirene delle motociclette della Polizia e dal passaggio dei mezzi dell'organizzazione della corsa - tra cui il belga Philippe Gilbert, lo specialista delle classiche della Bmc già vincitore delle tappe di Vicenza (Monte Berico) e Verbania.

Senza neppure sprintare è passato prima di tutti sotto lo striscione. Dopo i quattro battistrada e altri due fuoriusciti dal gruppo, il variopinto plotone seguito dalle ammiraglie anch'esse dirette verso Viale 25 Aprile, Corso Milano e la strada statale 11 in direzione Trecate.

Ad aspettare e salutare i corridori, numerosi appassionati lungo le strade e sui marciapiedi. Anche i commercianti hanno omaggiato il Giro agghindando a tema le vetrine con coccarde rosa, striscioline di carta fatte con ritagli di giornale (neanche a dirlo, la “rosea”), palloncini  dello stesso colore.

>>> clicca per vedere tutte le immagini 

Filippo Bezio

Leggi tutti i servizi sul Giro d’Italia sul Corriere di Novara di lunedì 1° giugno 2015