Il Novara inizia la stagione con un poker

Il Novara inizia la stagione con un poker
Sport 27 Luglio 2015 ore 20:30

GRANOZZO – Il ritorno in campo di “Charlie” Ludi ad oltre 4 mesi dall’infortunio di Modena ha rappresentato la nota più lieta del debutto stagionale del Novara che è andato in scena ieri pomeriggio in un “Villaggio Azzurro” gremito di tifosi. Il centrale di Viadana è apparso sicuro e determinato nei contrasti, pronto a ritagliarsi ancora uno spazio da protagonista nella squadra dove milita ormai da dieci stagioni. In tribuna ad assistere alla prima gara stazionale, proprio come l’anno scorso, c’era il presidente Massimo De Salvo, accompagnato dal papà Michelangelo e da tutta la famiglia. 

Nel 4-3-3 iniziale appariva un solo volto nuovo: l’ex modenese Signori, impiegato come interno sinistro di centrocampo. Durante la gara Baroni ha fatto girare tutti gli effettivi. Unici indisponibili Foglio e il portiere da Costa. Si sono visti fin da subito i frutti di un lavoro mirato volto a cercare con maggiore insistenza rispetto al passato le triangolazioni e gli scambi in velocità. 

La gara si è conclusa con un 4-0: gli azzurri che sono andati a segno sono Corazza, Faragò, Beye e Freddi. 

Massimo Barbero 

 

Leggi di più sul Corriere di Novara di lunedì 27 luglio 2015 

GRANOZZO – Il ritorno in campo di “Charlie” Ludi ad oltre 4 mesi dall’infortunio di Modena ha rappresentato la nota più lieta del debutto stagionale del Novara che è andato in scena ieri pomeriggio in un “Villaggio Azzurro” gremito di tifosi. Il centrale di Viadana è apparso sicuro e determinato nei contrasti, pronto a ritagliarsi ancora uno spazio da protagonista nella squadra dove milita ormai da dieci stagioni. In tribuna ad assistere alla prima gara stazionale, proprio come l’anno scorso, c’era il presidente Massimo De Salvo, accompagnato dal papà Michelangelo e da tutta la famiglia. 

Nel 4-3-3 iniziale appariva un solo volto nuovo: l’ex modenese Signori, impiegato come interno sinistro di centrocampo. Durante la gara Baroni ha fatto girare tutti gli effettivi. Unici indisponibili Foglio e il portiere da Costa. Si sono visti fin da subito i frutti di un lavoro mirato volto a cercare con maggiore insistenza rispetto al passato le triangolazioni e gli scambi in velocità. 

La gara si è conclusa con un 4-0: gli azzurri che sono andati a segno sono Corazza, Faragò, Beye e Freddi. 

Massimo Barbero 

 

Leggi di più sul Corriere di Novara di lunedì 27 luglio 2015