Il Novara saluta la Coppa Italia

Il Novara saluta la Coppa Italia
Sport 16 Agosto 2015 ore 22:57

Il Novara saluta la Coppa Italia con una sconfitta per 3-1 contro l’Udinese. Troppo il divario tra le due formazioni, una ben radicata in serie A, l’altra, gli azzurri, neo promossa in serie B. I friulani, già in forma campionato, con una rosa di livello hanno controllato la gara, non faticando più di tanto a portare a casa il risultato. Il Novara era però partito bene e nei primi dieci minuti aveva spaventato i padroni di casa, non sfruttando una bella occasione con Corazza. I bianconeri, prese le misure hanno però presto messo in crisi la difesa novarese. Con un micidiale uno-due firmato Guilherme e Théréau hanno preso il comando della gara. Un tiro da fuori del brasiliano e la finalizzazione di una bella azione da parte del francese hanno permesso all’Udinese di chiudere il primo tempo sul 2-0. Nella ripresa il Novara  osava di più e trovava il gol su punizione con Buzzegoli che illudeva sul riaprirsi della gara. L’Udinese però rispondeva prontamente e trovava  il gol del definitivo 3-1 con Edenilson. Gli uomini di Baroni non hanno demeritato ma contro squadre nettamente superiori il 4-3-3 è sembrato, almeno per le condizioni atletiche attuali, un poco azzardato. Un Novara con diverse cose buon e altre da rivedere. Una Coppa Italia per gli azzurri, risultata un  ottimo test per trovare la miglior condizione per il campionato.

Il Novara saluta la Coppa Italia con una sconfitta per 3-1 contro l’Udinese. Troppo il divario tra le due formazioni, una ben radicata in serie A, l’altra, gli azzurri, neo promossa in serie B. I friulani, già in forma campionato, con una rosa di livello hanno controllato la gara, non faticando più di tanto a portare a casa il risultato. Il Novara era però partito bene e nei primi dieci minuti aveva spaventato i padroni di casa, non sfruttando una bella occasione con Corazza. I bianconeri, prese le misure hanno però presto messo in crisi la difesa novarese. Con un micidiale uno-due firmato Guilherme e Théréau hanno preso il comando della gara. Un tiro da fuori del brasiliano e la finalizzazione di una bella azione da parte del francese hanno permesso all’Udinese di chiudere il primo tempo sul 2-0. Nella ripresa il Novara  osava di più e trovava il gol su punizione con Buzzegoli che illudeva sul riaprirsi della gara. L’Udinese però rispondeva prontamente e trovava  il gol del definitivo 3-1 con Edenilson. Gli uomini di Baroni non hanno demeritato ma contro squadre nettamente superiori il 4-3-3 è sembrato, almeno per le condizioni atletiche attuali, un poco azzardato. Un Novara con diverse cose buon e altre da rivedere. Una Coppa Italia per gli azzurri, risultata un  ottimo test per trovare la miglior condizione per il campionato.