Sport
Calcio serie C

Il Novara targato Marchionni riparte da Verona

La seconda avventura in azzurro del tecnico romano inizia sul campo della Virtus: "Bsiogna subito cambiare atteggiamento".

Il Novara targato Marchionni riparte da Verona
Sport Novara, 20 Gennaio 2023 ore 18:46

Il Novara targato Marchionni riparte da Verona. Sabato pomeriggio (fischio d'inizio alle 17,30) contro la Virtus il secondo debutto del tecnico alla guida degli azzurri.

Il tecnico è carico: "Primo riscontro positivo, per vincere serve un gruppo compatto"

L'allenatore romano è apparso carico alla vigilia del match: "Abbiamo avuto un riscontro positivo - ha spiegato - Stiamo cercando di far capire ai ragazzi che bisogna cambiare tanto nell'atteggiamento, nella voglia, nella determinazione. Il gruppo è la parte più importante, se è compatto è il vero leader. Tutti i giocatori devono sentirsi parte integrante del progetto, solo gli allenamenti determinano le scelte. In questi giorni da tutti ho avuto la massima disponibilità, sanno come ragiono".

Con la Virtus Verona non sarà semplice: "Il Novara non può prendere tutti questi gol, dobbiamo cambiare quello che è stato"

Con la Virtus Verona c'è da invertire il trend negativo di sconfitte consecutive: "L'unica cosa che ho detto è che una squadra come il Novara non può prendere così tanti gol - sottolinea Marchionni - Dobbiamo essere bravi a cambiare quello che è stato. Se consideriamo le ultime dieci partite la Virtus Verona sarebbe al quinto posto. Dopo un inizio così così ha ritrovato fiducia e ha giocatori importanti. Sarà difficile, ma dobbiamo pensare a noi stessi. Se vogliamo ricreare la magia dell'anno scorso dipende tutto da noi".

Tavernelli saluta e passa alla Triestina. Marchionni dovrà risolvere alcuni dubbi, soprattutto in difesa

Per questa trasferta sono stati convocati 23 giocatori. Fuori gli infortunati Bertoncini, Khailoti e Buric, non c'è Camillo Tavernelli, rientrato proprio oggi al Cittadella dopo il prestito e girato dal club padovano alla Triestina. Si parte dal 3-5-2 di base con la possibile variante del trequartista. Vedremo domani su chi cadrà la scelta di difendere i pali tra Pissardo e il rientrante Desjardins. Da valutare la posizione di Ciancio, schierato terzino destro o "braccetto" nella difesa a tre con Benalouane e Carillo. Altrimenti, per il posto da terzo centrale, sono in lizza Bonaccorsi, Ariaudo e l'ultimo arrivato Illanes. Per il resto c'è da capire chi sarà il partner di Bortolussi in attacco.

 

Seguici sui nostri canali