Sport

Il Novara torna alla vittoria travolgendo l’Avellino dell’ex Tesser

Il Novara torna alla vittoria travolgendo l’Avellino dell’ex Tesser
Sport 06 Febbraio 2016 ore 20:45

NOVARA – Il Novara torna alla vittoria e dopo cinque partite senza reti fa addirittura quattro gol sbagliando anche un calcio di rigore. Tutto quello che non era avvenuto nelle gare precedenti dal punto di vista della fortuna e delle scelte arbitrali si è concentrato nel primo tempo, che ha visto gli azzurri travolgere Avellino con quattro reti prima del 45’. Una partita ricca di episodi che ha visto nel primo tempo. Partenza buona degli ospiti che cercano subito di mettere alle corde il Novara ma gli Irpini scelgono di giocare con la difesa alta e al 18’ alla prima occasione azzurra un lancio perfetto di Viola manda in solitaria Nadarevic che scende verso la porta, aspetta l’uscita del portiere e lo batte con un bel tiro. Nel frattempo gli azzurri avevano dovuto rinunciare a Faragò per infortunio sostituito da Gonzalez. Al 28’ rete di Castaldo per gli ospiti ma l’arbitro aveva già fischiato per fuorigioco. Partita ancora aperta ma iniziano i dieci minuti di black-out avellinese come dirà poi mister Tesser. Al 34’ Gonzalez entra in area ma viene steso, l’arbitro concede il rigore. Batte Evacuo centralmente e il portiere para. Neanche il tempo di rifiatare e su una ripartenza del Novara la palla arriva a Evacuo che al 35’ dribbla in area e segna facendosi perdonare. Protesta Tesser perché Evacuo sarebbe partito in fuorigioco, come poi avrebbero confermato le immagini e viene espulso. Passano due minuti e ancora Evacuo va in gol con un bel tiro da terra che batte il portiere Frattali. Al 43’ ancora calcio di rigore per gli azzurri. Fallo in area su Lanzafame. Batte Gonzalez che realizza. Nella ripresa l’Avellino al 10’ resta in dieci perché Pucino già ammonito stende Lanzafame. In superiorità numerica il Novara sembra non saper controllare la partita e inizia a giocare in maniera disordinata, buttando via i palloni. L’Avellino trova il gol della bandiera con una gran tiro da fuori area di Gavazzi al 20’, ma il Novara controlla e porta a casa tre preziosi punti. Applausi dei tifosi azzurri a quelli Irpini per il gran tifo coreografico e l’incitamento anche sul 4-1.

m.d.

NOVARA – Il Novara torna alla vittoria e dopo cinque partite senza reti fa addirittura quattro gol sbagliando anche un calcio di rigore. Tutto quello che non era avvenuto nelle gare precedenti dal punto di vista della fortuna e delle scelte arbitrali si è concentrato nel primo tempo, che ha visto gli azzurri travolgere Avellino con quattro reti prima del 45’. Una partita ricca di episodi che ha visto nel primo tempo. Partenza buona degli ospiti che cercano subito di mettere alle corde il Novara ma gli Irpini scelgono di giocare con la difesa alta e al 18’ alla prima occasione azzurra un lancio perfetto di Viola manda in solitaria Nadarevic che scende verso la porta, aspetta l’uscita del portiere e lo batte con un bel tiro. Nel frattempo gli azzurri avevano dovuto rinunciare a Faragò per infortunio sostituito da Gonzalez. Al 28’ rete di Castaldo per gli ospiti ma l’arbitro aveva già fischiato per fuorigioco. Partita ancora aperta ma iniziano i dieci minuti di black-out avellinese come dirà poi mister Tesser. Al 34’ Gonzalez entra in area ma viene steso, l’arbitro concede il rigore. Batte Evacuo centralmente e il portiere para. Neanche il tempo di rifiatare e su una ripartenza del Novara la palla arriva a Evacuo che al 35’ dribbla in area e segna facendosi perdonare. Protesta Tesser perché Evacuo sarebbe partito in fuorigioco, come poi avrebbero confermato le immagini e viene espulso. Passano due minuti e ancora Evacuo va in gol con un bel tiro da terra che batte il portiere Frattali. Al 43’ ancora calcio di rigore per gli azzurri. Fallo in area su Lanzafame. Batte Gonzalez che realizza. Nella ripresa l’Avellino al 10’ resta in dieci perché Pucino già ammonito stende Lanzafame. In superiorità numerica il Novara sembra non saper controllare la partita e inizia a giocare in maniera disordinata, buttando via i palloni. L’Avellino trova il gol della bandiera con una gran tiro da fuori area di Gavazzi al 20’, ma il Novara controlla e porta a casa tre preziosi punti. Applausi dei tifosi azzurri a quelli Irpini per il gran tifo coreografico e l’incitamento anche sul 4-1.

m.d.

NOVARA – AVELLINO 4– 1

Novara: Da Costa, Garofalo, Troest, Dall’Orco, Faraoni, Faragò (13’ ptGonzalez),Viola, Casarini, Nadarevic (23’ st Dickmann), Evacuo, Lanzafame (33’ stGalabinov). All: Baroni
Avellino: Frattali, Visconti, Chiosa, Migliorini, Pucino, Gavazzi, Arini (1’ st Pisano), Jiday, Bastien (38’ st Insigne), Mokulu (18’ st Nica), Castaldo. All.: Tesser.
Marcatori: 18’ pt Nadarevic, 35’ pt Evacuo, 37’ pt Evacuo, 43’ pt Gonzalez (rig.), 20’ st Gavazzi
Arbitro: La Penna di Roma 1

Seguici sui nostri canali