Il primo giorno di Baroni a Novarello

Il primo giorno di Baroni a Novarello
Sport 25 Giugno 2015 ore 15:01

Il primo giorno a Novarello di Marco Baroni. Martedì, dopo aver firmato il contratto che lo legherà al Novara Calcio per la prossima stagione, il nuovo allenatore è stato accompagnato dal direttore sportivo Domenico Teti e dal team manager Mattia Venturini a visitare la struttura del Villaggio Azzurro.
E ne è rimasto entusiasta, almeno a sentire le sue prime dichiarazioni rilasciate a Novarachannel.tv: «L’impatto con questo bellissimo centro non può che essere ottimo – ha esclamato – Ci sono tutti i presupposti per fare bene ed è tutto quello che conta per lavorare al meglio ed esprimere le nostre potenzialità».
Baroni affronta questa nuova avventura con grande entusiasmo: «La convinzione della società e del direttore nel cercarmi ed espormi i programmi mi hanno convinto subito – ha aggiunto – Ho visto un entusiasmo che condivido, adesso non abbiamo che da rimboccarci le maniche e lavorare».
Il neo-allenatore conosce perfettamente le dinamiche della serie B. Per fare bene, oltre alle qualità tecniche, sono indispensabili altre doti, come la compattezza e la combattività: «E’ una categoria difficile e dobbiamo prepararci nel miglior modo possibile – ha risposto – Dovremo avere spirito, idee e capacità di corsa, è un mix necessario nel campionato cadetto».
Anche il suo rapporto con i giovani ha pesato nella scelta della società: «Qui il settore giovanile sta ottenendo risultati storici e per questo ho fatto i complimenti ai responsabili – ha aggiunto – Si vede che in tutte le formazioni ci sono programmazione e cultura del lavoro, sono questi i fattori che ti permettono di sfruttare al massimo le strutture di questo centro di prim’ordine».
Per Baroni, che verrà presentato ufficialmente a ridosso dell’inizio del ritiro estivo, si preannuncia una sfida stimolante dopo il ritorno della squadra in B. I tifosi hanno grandi aspettative: «La riconquista della categoria è per tutti motivo di grande orgoglio ed è la ragione in più per cui dobbiamo fare bene e stare tutti uniti – ha concluso – Il seguito della gente va di pari passo con il nostro impegno a ben figurare».
Soddisfatto il d.s. Domenico Teti: «Marco Baroni è la sintesi dell’allenatore che cercavamo – ha sottolineato – Un tecnico con un’esperienza recente nella serie cadetta e che sa lavorare con i giovani in una struttura organizzata, come gli è capitato a Vinovo. Una persona equilibrata, pronta al dialogo e al confronto. Insomma, una scelta valida per il progetto che vogliamo costruire».

Paolo De Luca

Il primo giorno a Novarello di Marco Baroni. Martedì, dopo aver firmato il contratto che lo legherà al Novara Calcio per la prossima stagione, il nuovo allenatore è stato accompagnato dal direttore sportivo Domenico Teti e dal team manager Mattia Venturini a visitare la struttura del Villaggio Azzurro.
E ne è rimasto entusiasta, almeno a sentire le sue prime dichiarazioni rilasciate a Novarachannel.tv: «L’impatto con questo bellissimo centro non può che essere ottimo – ha esclamato – Ci sono tutti i presupposti per fare bene ed è tutto quello che conta per lavorare al meglio ed esprimere le nostre potenzialità».
Baroni affronta questa nuova avventura con grande entusiasmo: «La convinzione della società e del direttore nel cercarmi ed espormi i programmi mi hanno convinto subito – ha aggiunto – Ho visto un entusiasmo che condivido, adesso non abbiamo che da rimboccarci le maniche e lavorare».
Il neo-allenatore conosce perfettamente le dinamiche della serie B. Per fare bene, oltre alle qualità tecniche, sono indispensabili altre doti, come la compattezza e la combattività: «E’ una categoria difficile e dobbiamo prepararci nel miglior modo possibile – ha risposto – Dovremo avere spirito, idee e capacità di corsa, è un mix necessario nel campionato cadetto».
Anche il suo rapporto con i giovani ha pesato nella scelta della società: «Qui il settore giovanile sta ottenendo risultati storici e per questo ho fatto i complimenti ai responsabili – ha aggiunto – Si vede che in tutte le formazioni ci sono programmazione e cultura del lavoro, sono questi i fattori che ti permettono di sfruttare al massimo le strutture di questo centro di prim’ordine».
Per Baroni, che verrà presentato ufficialmente a ridosso dell’inizio del ritiro estivo, si preannuncia una sfida stimolante dopo il ritorno della squadra in B. I tifosi hanno grandi aspettative: «La riconquista della categoria è per tutti motivo di grande orgoglio ed è la ragione in più per cui dobbiamo fare bene e stare tutti uniti – ha concluso – Il seguito della gente va di pari passo con il nostro impegno a ben figurare».
Soddisfatto il d.s. Domenico Teti: «Marco Baroni è la sintesi dell’allenatore che cercavamo – ha sottolineato – Un tecnico con un’esperienza recente nella serie cadetta e che sa lavorare con i giovani in una struttura organizzata, come gli è capitato a Vinovo. Una persona equilibrata, pronta al dialogo e al confronto. Insomma, una scelta valida per il progetto che vogliamo costruire».

Paolo De Luca