Sport
Sport

Il referente nazionale per il ju jitsu è novarese

Un risultato da incorniciare per il maestro novarese di judo e ju jitsu

Il referente nazionale per il ju jitsu è novarese
Sport Novara, 31 Ottobre 2021 ore 07:00

Il referente nazionale per l'area agonistica del ju jitsu è un novarese. La Fijlkam, la prestigiosa federazione riconosciuta dal Coni, ha scelto Carlo Cariola.

Il referente nazionale del ju jitsu è novarese

Lo scorso 27 ottobre la federazione più prestigiosa per tutto quanto riguarda le arti marziali, la Filjkam, ha scelto il novarese Carlo Cariola come nuovo referente nazionale dell'area agonistica del ju jitsu per tutte le specialità: fighting system, (combattimento integrale); ne waza (combattimento di lotta a terra); duo system e duo show (gare dimostrative in coppia). Tutte discipline per le quali si svolgono regolarmente campionati italiani, europei e World games.

Un curriculum di tutto rispetto per uno sportivo novarese

Cariola ha cominciato a praticare le arti marziali negli anni Settanta. Oggi ha acquisito la cintura 4° dan judo e 7° dan ju jitsu (massimo grado di ju jitsu attribuito dalla Federazione). E' stato Atleta azzurro del Coni dal 1987:. Nel tempo ha acquisito la palma di bronzo al merito tecnico nel 2005; dal 1985 al 1987 è stato allenatore della Nazionale Italiana di Ju Jitsu e ha conseguito nell’86 un importantissimo risultato con il 2° posto assoluto nella classifica Europea per Nazioni, che fino ad allora registrava l’Italia come fanalino di coda. Dal 1980 ad oggi, gli allievi di ju jitsu hanno vinto 27 titoli Italiani di categoria e 15 titoli assoluti d’Italia. I fiori all’occhiello restano comunque i due titoli Europei assoluti vinti da Federica Bertelegni nel 1983 e da Maria Laura Vanini nell’86.
Per un triennio, fino al 2005, è stato nominato (dall’allora delegato Fijlkam Ballarini) direttore tecnico di judo per la provincia di Novara, e ha ottenuto con le squadre maschili e femminili notevoli e lusinghieri risultati in tornei Nazionali e Internazionali.

La fondazione di alcune importanti società

Nel 1975 Cariola ha fondato il Judo Oleggio, mentre nel 1976 quella che è stata la ex Ju Jitsu Novara. Nel 1992 ha “rifondato” le due più blasonate società novaresi di arti marziali, le ex Judo Novara (nata nel 1954), e la ex Ju Jitsu Novara, unendole sotto lo stesso tetto con la attuale denominazione Judo Ju Jitsu Novara. Dalla nuova società sono uscite dopo una lunga formazione altre 21 cinture nere di judo. Nel 2017 la Judo Ju Jitsu Novara ha ricevuto dal Coni centrale la “Stella d'oro al merito sportivo”, il massimo riconoscimento societario che pochissimi club piemontesi possono vantare nell’ambito delle arti marziali.