L’abbraccio della città alla Igor

L’abbraccio della città alla Igor
Sport 05 Ottobre 2015 ore 18:05

CHIAVENNA – Esce battuta in quattro set l’Igor Volley (25-21/18-25/25-22/25-22) dalla Unendo Yamamay Busto, nella finale del Trofeo Valchiavenna, ultimo test ufficiale per l’incompleta formazione novarese che, fortunatamente, dai prossimi giorni troverà il suo assetto definitivo con l’arrivo di tutte le atlete impegnate con le nazionali in vista dell’inizio della stagione agonistica.
Un doppio test match dove la squadra del duo Adami-Pedullà, quest’ultimo arrivato solo nel pomeriggio della giornata finale, come per altro l’avversaria di finale in questo appuntamento in alta Lombardia, ha avuto a disposizione solo alcune (Rousseaux, Wawrzyniak, Bruno, Bosio, Bonifacio e Signorile) delle 14 giocatrici che parteciperanno via via, da sabato prossimo, alla SuperCoppa Italiana, al campionato di A1 alla Champions League ed alla Coppa Italia.

CHIAVENNA – Esce battuta in quattro set l’Igor Volley (25-21/18-25/25-22/25-22) dalla Unendo Yamamay Busto, nella finale del Trofeo Valchiavenna, ultimo test ufficiale per l’incompleta formazione novarese che, fortunatamente, dai prossimi giorni troverà il suo assetto definitivo con l’arrivo di tutte le atlete impegnate con le nazionali in vista dell’inizio della stagione agonistica.
Un doppio test match dove la squadra del duo Adami-Pedullà, quest’ultimo arrivato solo nel pomeriggio della giornata finale, come per altro l’avversaria di finale in questo appuntamento in alta Lombardia, ha avuto a disposizione solo alcune (Rousseaux, Wawrzyniak, Bruno, Bosio, Bonifacio e Signorile) delle 14 giocatrici che parteciperanno via via, da sabato prossimo, alla SuperCoppa Italiana, al campionato di A1 alla Champions League ed alla Coppa Italia.
Della gara che assegnava il trofeo, come per altro per la semifinale giocata sabato, vale una sola considerazione generale di fondo, il fatto che le due gare siano servite soprattutto a chi come Bosio, Wawrzyniak (per la polacca 23 pt) ad entrare nella mentalità del volley di vertice, a Rousseaux (solo 10), allenarsi soprattutto sulla ricezione e difesa ed a Bonifacio (11 punti) a provare ad essere decisiva a muro da giocatrice di ruolo a fianco del palleggiatore.
A parte Bruno, che nel suo ruolo di libero ha cercato percentuali positive, per le altre, Bosetti, Bartesaghi e Mabilo, una esperienza importante prima di passare a tempo pieno dalla settimana prossima alla squadra di B1. «Da questa due giorni – ha dichiarato dopo la finale coach Pedullà che non ha utilizzato per nulla in finale Noemi Signorile, reduce da un affaticamento muscolare, per averla al 100% dall’allenamento di martedì in poi – dobbiamo prendere il meglio, ma le atlete sapevano che avrebbero dovuto disputare all’interno di queste gare, degli allenamenti mirati per migliorare le proprie caratteristiche».
L’Igor e UYBA Busto si erano guadagnate la finale del Valchiavenna entrambe dopo una maratona di due ore rispettivamente contro Foppapedretti Bergamo e Saugella Monza.
Le azzurre, che nell’occasione erano ancora guidate dalla panchina da Daniele Adami, trascinate dal duo Wawrzyniak (26 punti e top scorer del match) e Rousseaux (21 punti) e con Noemi Signorile, reduce da un risentimento muscolare, in campo solo per un set e mezzo e poi ben sostituita dalla giovane Bosio, l’avevano spuntata in rimonta dall’1-2 sulle orobiche dopo un match che dai parziali (25-23/23-25/20-25/25-21/15-10) aveva dimostrato un sostanziale equilibrio fino al break decisivo di inizio tie break (5-2) che ha poi indirizzato il confronto a favore delle novaresi.
E dopo la giornata di riposo di oggi, domani comincia la settimana di avvicinamento alla SuperCoppa Italiana di sabato a Cremona contro la Pomì Casalmaggiore. Martedì pomeriggio infatti, alla ripresa degli allenamenti, è prevista la presenza della prima reduce dagli Europei, la croata Samanta Fabris, mentre per il giorno successivo sono annunciati gli arrivi in città di capitan Guiggi, di Sansonna, Chirichella, Caterina Bosetti, più la serba Malesevic e la portoricana Cruz, queste ultime al bronzo dell’Europeo (vinto dalla Russia sull’Olanda ndr) e del torneo nordamericano Norceca, che prenderanno contatto con il Palasport di corso Trieste nella mattinata di giovedì per il primo vero allenamento della Igor Volley 2015/16 a ranghi completi ed a cui seguirà, nel tardo pomeriggio (alle ore 18.45), la presentazione ufficiale alla città presso il Teatro Coccia.

Attilio Mercalli