Sport

La grande scherma ha fatto tappa a Novara

La grande scherma ha fatto tappa a Novara
Sport 02 Novembre 2015 ore 15:04

NOVARA – Due giorni di grande scherma a Novara, con la prima prova di qualificazione ai Campionati nazionali Cadetti di spada. Sabato 31 ottobre (le ragazze) e domenica 1 novembre i maschi: quasi 700 atleti provenienti da tutta Italia si sono dati battaglia al Pala Igor per strappare un visto per la fase finale, prevista a maggio ad Acireale.
Solo 24 schermidori per categoria si qualificheranno direttamente alla finale nazionale, sommando i punti conquistati a Novara con quelli della seconda prova, in calendario a gennaio a Terni (per altri 16 ci sarà una “prova d’appello” con la Coppa Italia di aprile). Sulle trenta pedane allestite nel palazzetto novarese si sono sfidati 304 Cadette e ben 374 Cadetti (classe 1999/2001/2001); la Pro Novara, società organizzatrice dell’evento, ha schierato sei atleti maschi ed altrettante ragazze, centrando un ottimo risultato nel settore femminile. Sabrina Piatti si è infatti classificata ottava, fermata nella sua corsa -ai quarti di finale- da Chicca Isola (Pro Vercelli), campionessa europea Cadetti in carica, che ha poi vinto la prova di sabato. Molto bene anche Giulia Garro, capace di vincere 6 assalti su 6 nel girone di qualificazione del mattino e stoppata a un passo dall’accesso al tabellone finale: per lei un bel 36° posto. Francesca Rastelli ha chiuso al 71 posto, mentre sono finite oltre il centesimo posto le altre tre portacolori della Pro Novara: Virginia Ricci, Chiara Sesini e Beatrice Pieropan. La prova maschile di domenica è stata particolarmente lunga, visto anche il gran numero di iscritti: si è iniziato a tirare alla 9,30 del mattino per concludere gli assalti alle 19. Meno brillanti i risultati per la Pro Novara; migliore degli schermidori è risultato Giacomo Favaretto, che ha perso l’assalto per entrare tra i migliori 64. Al turno precedente erano già usciti Massimiliano Benassi e Gabriele Di Maggio. Non hanno invece superato la fase di qualificazione Samuele De Simone, Riccardo Fontana e Matteo Marti. Per tutti la rivincita è in programma a Terni, il 9 e 10 gennaio.

Maurizio Massa

NOVARA – Due giorni di grande scherma a Novara, con la prima prova di qualificazione ai Campionati nazionali Cadetti di spada. Sabato 31 ottobre (le ragazze) e domenica 1 novembre i maschi: quasi 700 atleti provenienti da tutta Italia si sono dati battaglia al Pala Igor per strappare un visto per la fase finale, prevista a maggio ad Acireale.
Solo 24 schermidori per categoria si qualificheranno direttamente alla finale nazionale, sommando i punti conquistati a Novara con quelli della seconda prova, in calendario a gennaio a Terni (per altri 16 ci sarà una “prova d’appello” con la Coppa Italia di aprile). Sulle trenta pedane allestite nel palazzetto novarese si sono sfidati 304 Cadette e ben 374 Cadetti (classe 1999/2001/2001); la Pro Novara, società organizzatrice dell’evento, ha schierato sei atleti maschi ed altrettante ragazze, centrando un ottimo risultato nel settore femminile. Sabrina Piatti si è infatti classificata ottava, fermata nella sua corsa -ai quarti di finale- da Chicca Isola (Pro Vercelli), campionessa europea Cadetti in carica, che ha poi vinto la prova di sabato. Molto bene anche Giulia Garro, capace di vincere 6 assalti su 6 nel girone di qualificazione del mattino e stoppata a un passo dall’accesso al tabellone finale: per lei un bel 36° posto. Francesca Rastelli ha chiuso al 71 posto, mentre sono finite oltre il centesimo posto le altre tre portacolori della Pro Novara: Virginia Ricci, Chiara Sesini e Beatrice Pieropan. La prova maschile di domenica è stata particolarmente lunga, visto anche il gran numero di iscritti: si è iniziato a tirare alla 9,30 del mattino per concludere gli assalti alle 19. Meno brillanti i risultati per la Pro Novara; migliore degli schermidori è risultato Giacomo Favaretto, che ha perso l’assalto per entrare tra i migliori 64. Al turno precedente erano già usciti Massimiliano Benassi e Gabriele Di Maggio. Non hanno invece superato la fase di qualificazione Samuele De Simone, Riccardo Fontana e Matteo Marti. Per tutti la rivincita è in programma a Terni, il 9 e 10 gennaio.

Maurizio Massa