Sport
Serie A1 femminile

La Igor Volley Novara rialza la testa a Cremona

Dopo due sconfitte consecutive rimonta Casalmaggiore, avanti 2-1, e si aggiudica il match al quinto set.

La Igor Volley Novara rialza la testa a Cremona
Sport Novara, 17 Novembre 2022 ore 00:52

La Igor Volley Novara rialza la testa a Cremona. La squadra di Lavarini esce vincitrice al 5° set da una serata per più di metà difficile da un campo da sempre tradizionalmente ostico.

Con Casalmaggiore evitata la terza sconfitta consecutiva

La squadra novarese infatti ha evitato contro Casalmaggiore la terza sconfitta consecutiva, recuperando da uno svantaggio di 2 a 1, ritrovandosi nel quarto e quinto dove ha dominato una avversaria che probabilmente si era giocate tutte le proprie carte sia tecniche che soprattutto fisiche nei primi tre, crollando di botto nei successivi due. L’Igor ha avuto la capacità di rimanere con la testa in partita anche nei momenti no della prima ora e mezza, uscendo alla distanza e cogliendo un successo, sì da due punti, che le fa tirare un grande sospiro di sollievo e le permette di pensare in positivo per i prossimi impegni, primo fra tutti il match casalingo di domenica contro il Bisonte Firenze.

Ancora senza Adams e Danesi le novaresi partono bene ma cedono 2° e 3° set alle casalasche

Novara, ancora priva di Adams e Danesi e quindi scesa in campo praticamente per tutto il match con una formazione obbligata fatta da Poulter in diagonale con Karakurt, Bonifacio e Chirichella al centro, Bosetti e Carcaces schiacciatrici e Fersino libero, come si diceva, per oltre un’ora e mezza ha penato le pene dell’inferno per tenere testa alle rosablu casalasche, tenutesi sempre in vantaggio, confermando quelle carenze che si erano evidenziate nelle ultime due uscite. La squadra novarese, costretta dalle avversarie a rincorrere ma sempre da vicino, è riuscita però ad aggiudicarsi la prima frazione da un passivo di -2 (21-19) chiudendo 24-26, cosa che però non è riuscita nei successivi due.

La squadra ha reagito e ha dominato la quarta frazione e il successivo tie-break

Il secondo giocato in fotocopia del primo ma chiuso questa volta dalle lombarde e il terzo, il più brutto del match e con Karakurt addirittura a quota zero in fatto di punti e -25% di efficienza, nel quale da un vantaggio di +3 (15-18) l’Igor si è fatta infilare da un parziale negativo di 7 a 0 (22-18) pagato con la sconfitta (27-25) dopo aver annullato due setball. Messa con le spalle al muro, la squadra però ha reagito, ha messo in campo tutta l’aggressività che era mancata nella prima parte di match, tornando a giocare una pallavolo di qualità, letteralmente dominando il set del pareggio chiuso a 13 e poi andando con sicurezza a giocarsi il set decisivo, risultato mai in discussione.
a.m.

CASALMAGGIORE  - IGOR   2-3
(24-26/25-23/27-25/13-25/8-15)
Casalmaggiore: Carlini 3, Perinelli 8, Frantti 21, Lohuis 11, Melandri 10, Malual 16, De Bortoli (L), Braga, Scola, Piva, Mangani. n.e. Dimitrova, Sartori, Binacchi (L). All. Pistola
Igor: Poulter 6, Battistoni, Fersino (L), Bosetti 15, Chirichella 13, Ituma, Karakurt 24, Giovannini, Bonifacio 12, Carcaces 16. n.e. Danesi, Adams, VarelaGomez, Bresciani (L2). All. Lavarini
Arbitri: Brancati di Spoleto e Clemente di Bologna.

I risultati della settima giornata d’andata: Busto-Chieri 1-3, Cuneo-Macerata 3-0, Vallefoglia-Firenze 0-3, Perugia-Bergamo 0-3, Pinerolo-Conegliano 0-3, Scandicci-Milano 2-3, Casalmaggiore-Novara 2-3.
Classifica: Conegliano 23, Chieri e Milano 18, Scandicci e Novara 16, Firenze 11, Bergamo 10, Vallefoglia, Cuneo e Casalmaggiore 8, Perugia 6, Busto e Macerata 3, Pinerolo 2. Conegliano e Novara una gara in più.

Seguici sui nostri canali