La “Novara Cup”? Un vero successo

La “Novara Cup”? Un vero successo
Sport 12 Ottobre 2015 ore 15:53

NOVARA - E' stata la Romania a vincere la gara premondiale “2° Novara Cup” di ginnastica e il correlato trofeo Italgas  svoltasi sabato scorso al pala Terdoppio di Novara.

La Nazionale romena, trascinata dalla fuoriclasse Larissa Iordache, si è aggiudicata la classifica a squadre con 226,500 punti davanti all'Italia, seconda con 225,150 punti e al Belgio, terzo con 218,550 punti. Al quarto e ultimo posto la Spagna che ha tolatizzato 211,200 punti.

A livello indivuale è stata, manco a dirlo, la Iordache la stella che, in pedana, ha emanato maggior splendore. La ginnasta della Romania, con i suoi esercizi, ha messo insieme 59,750 punti salendo sul gradino più alto del podio completato da un duo italiano. 

L'acclamatissima (specie dalle ragazzine a caccia di autografi e selfie) Carlotta Ferlito, nota al pubblico anche per la partecipazione al reality show televisivo su Mtv “Vite parallele”, è arrivata seconda con 56,300 punti  precedendo la compagna di squadra Elisa Meneghini terza con 56,100 punti. Solo undicesima con 54,200 punti l'ex campionessa mondiale Vanessa Ferrari, in cerca della forma migliore dopo un infortunio.

A vincere però è stata la città, che ha risposto all'evento gremendo le gradinate del Pala Terdoppio. I paganti, infatti, sono stati più di 2.500: hanno potuto seguire in presa diretta un test - trasmesso anche in streaming -  servito un po' a tutti come  banco di prova in vista della prossima rassegna iridata al Sse Hydro di Glasgow (23 ottobre-primo novembre). Ad organizzare l’evento compreso nel progetto “Novara è sport”  del Comune, che ha dato il proprio patrocinio, è stata l’Asd Ginnastica San Pietro Mosezzo  2012: «Siamo quasi allo stesso livello della Romania - ha commentato a fine gara il tecnico della Nazionale Italiana ed ex olimpionico Paolo Bucci, che segue  in particolare la Ferlito insieme all'altra allenatrice Tiziana Di Pilaro  - A Glasgow il nostro obiettivo principale sarò piazzarci tra le prime otto squadre per qualificarci per le Olimpiadi di Rio 2016. Prima pensiamo a questo, poi ai piazzamenti individuali. Ferlito? E' in forma, dopo due anni un po' travagliati è tornata a altissimi livelli. Vanessa Ferrari sta tornando, era alla sua prima gara dopo l'infortunio».

Tra le autorità presenti i rappresentanti locali  di Coni, Anaoai, Unvs, Panathlon che hanno collaborato alla manifestazione, il presidente della Federazione Mondiale di Ginnastica Bruno Grandi, quello italiano Riccardo Agabio, il vicepresidente del Comitato Tecnico Internazionale Donatella Sacchi, il sindaco di Novara Andrea Ballarè, gli assessori comunali Sara Paladini e Rossano Pirovano che ha chiosato: «Era un banco di prova in vista dei prossimi mondiali di pattinaggio artistico e l'abbiamo superato.Tra il pubblico c'erano anche tante famiglie e bambini».

Filippo Bezio

NOVARA - E' stata la Romania a vincere la gara premondiale “2° Novara Cup” di ginnastica e il correlato trofeo Italgas  svoltasi sabato scorso al pala Terdoppio di Novara.

La Nazionale romena, trascinata dalla fuoriclasse Larissa Iordache, si è aggiudicata la classifica a squadre con 226,500 punti davanti all'Italia, seconda con 225,150 punti e al Belgio, terzo con 218,550 punti. Al quarto e ultimo posto la Spagna che ha tolatizzato 211,200 punti.

A livello indivuale è stata, manco a dirlo, la Iordache la stella che, in pedana, ha emanato maggior splendore. La ginnasta della Romania, con i suoi esercizi, ha messo insieme 59,750 punti salendo sul gradino più alto del podio completato da un duo italiano. 

L'acclamatissima (specie dalle ragazzine a caccia di autografi e selfie) Carlotta Ferlito, nota al pubblico anche per la partecipazione al reality show televisivo su Mtv “Vite parallele”, è arrivata seconda con 56,300 punti  precedendo la compagna di squadra Elisa Meneghini terza con 56,100 punti. Solo undicesima con 54,200 punti l'ex campionessa mondiale Vanessa Ferrari, in cerca della forma migliore dopo un infortunio.

A vincere però è stata la città, che ha risposto all'evento gremendo le gradinate del Pala Terdoppio. I paganti, infatti, sono stati più di 2.500: hanno potuto seguire in presa diretta un test - trasmesso anche in streaming -  servito un po' a tutti come  banco di prova in vista della prossima rassegna iridata al Sse Hydro di Glasgow (23 ottobre-primo novembre). Ad organizzare l’evento compreso nel progetto “Novara è sport”  del Comune, che ha dato il proprio patrocinio, è stata l’Asd Ginnastica San Pietro Mosezzo  2012: «Siamo quasi allo stesso livello della Romania - ha commentato a fine gara il tecnico della Nazionale Italiana ed ex olimpionico Paolo Bucci, che segue  in particolare la Ferlito insieme all'altra allenatrice Tiziana Di Pilaro  - A Glasgow il nostro obiettivo principale sarò piazzarci tra le prime otto squadre per qualificarci per le Olimpiadi di Rio 2016. Prima pensiamo a questo, poi ai piazzamenti individuali. Ferlito? E' in forma, dopo due anni un po' travagliati è tornata a altissimi livelli. Vanessa Ferrari sta tornando, era alla sua prima gara dopo l'infortunio».

Tra le autorità presenti i rappresentanti locali  di Coni, Anaoai, Unvs, Panathlon che hanno collaborato alla manifestazione, il presidente della Federazione Mondiale di Ginnastica Bruno Grandi, quello italiano Riccardo Agabio, il vicepresidente del Comitato Tecnico Internazionale Donatella Sacchi, il sindaco di Novara Andrea Ballarè, gli assessori comunali Sara Paladini e Rossano Pirovano che ha chiosato: «Era un banco di prova in vista dei prossimi mondiali di pattinaggio artistico e l'abbiamo superato.Tra il pubblico c'erano anche tante famiglie e bambini».

Filippo Bezio