Volley A1 femminile

Lavarini sulla nave della Igor: «Giocheremo per vincere»

Annunciato e presentato il nuovo allenatore: guiderà la squadra novarese per i prossimi due anni.

Lavarini sulla nave della Igor: «Giocheremo per vincere»
Novara, 09 Luglio 2020 ore 14:23

Finalmente Stefano Lavarini sale sulla nave della Igor Volley. Nel corso di una improvvisa conference call (nella foto da sinistra Leonardi, Suor Giovanna, il neo tecnico e Peccetti), convocata nella mattinata di oggi, la società novarese ha presentato quello che sarà il suo condottiero per i prossimi due anni.

Il benvenuto di Leonardi e Suor Giovanna: «Felici di averlo riportato a casa»

Mancava solo l’ufficialità e la stretta di mano di fronte alle telecamere tra le parti per suggellarne il matrimonio, perché il nome del quarantenne tecnico di Omegna era, per la panchina di Novara, ormai noto a tutti. «Ci siamo trovati subito in sintonia – ha dichiarato il patron Leonardi dando il benvenuto a Lavarini – Non lo conoscevamo a fondo come Suor Giò ed Enrico Marchioni ma, dopo un paio di incontri ci ha conquistato e quindi siamo felici che abbia accettato la nostra proposta».
«Non sono certamente una veggente – ha invece detto la presidente Suor Giovanna – ma vent’anni fa quando Stefano venne da noi la prima volta per guidare il settore giovanile, vedendolo lavorare gli dissi che un giorno sarei stata felice di trovarmelo alla guida della nostra prima squadra e così è stato e ne sono molto contenta perché Stefano, assieme a Peccetti e Fabio, l’abbiamo seguito via via nel suo cammino personale di tecnico e quindi abbiamo ritenuto che fosse ora di portarlo a casa ritenendolo la persona giusta per iniziare il nostro nuovo progetto sportivo».

Il tecnico omegnese è pronto alla nuova sfida: «Un orgoglio guidare Novara»

«Si è vero – ha ammesso Lavarini – per me è un po’ come tornare a casa non solo perché Omegna è vicina e quindi mi fa molto piacere essere vicino ai miei genitori da cui sono stato lontano tanto tempo ma anche perché con l’Agil mi accomunano tantissimi ricordi e devo dire che l’esperienza a Trecate di allora fu quella che mi convinse a perseguire la strada di allenatore nel mondo della pallavolo». «Certo – ha aggiunto – le nostre strade poi si sono divise e la professione mi hanno portato in giro per l’Italia e poi anche nel Mondo ma, tornare qui da primo allenatore, è un orgoglio e quindi darò tutto me stesso per dare soddisfazione a chi mi ha scelto e agli sportivi novaresi che so che mi hanno sempre seguito con simpatia».
«Questa – ha affermato Lavarini – è una nuova sfida e giocheremo per vincere. Novara ha vinto tanto nell’ultimo periodo ma non sento il peso di quelle vittorie perché il mio motto è guardare sempre avanti e proiettarsi al futuro con motivazioni sempre maggiori e qui subito ho sentito che c’è fame di successi».
a.m.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità