Sport
Volley A1 femminile

L'Igor è tornata: piegata (3-1) Monza nel recupero

Dopo le disavventure legate al Covid la squadra di Lavarini sfodera una prova di tutto cuore e si impone in quattro set.

L'Igor è tornata: piegata (3-1) Monza nel recupero
Sport Novara, 10 Febbraio 2022 ore 00:31

L’Igor è tornata e lo ha fatto alla grande con una prova tutto cuore sconfiggendo  in 4 set quel Vero Volley Monza che solo tre giorni prima si era riempito la pancia con la vittoria di Conegliano. Una Novara che, alla faccia delle sue disavventure legate al Covid, ha saputo stringere i denti e credere di poter dire la propria anche di fronte ad una squadra in piena salute e fiducia.
Nella foto le due capitane: Danesi (prossima igorina?) e Chirichella

Monza mette subito paure alle azzurre

Dopo un inizio in equilibrio, il primo break è delle ospiti che con Stysiak e Daviskiba bucano la difesa novarese (5-7). L’Igor reagisce e riagguanta l’avversaria con Daalderop e Karakurt (8-8) per poi passare per la prima volta in vantaggio approfittando di un fallo di Orro e di un attacco aiutato dal nastro della turca (10-8). Due errori novaresi in attacco regalano però il nuovo vantaggio alle brianzole (12-10), vantaggio ancora annullato da Novara. L’equilibrio si spezza purtroppo subito dopo a favore di Monza che riesce a dilatare il vantaggio infilando un parziale decisivo di 1-8  raggiungendo le 7 lunghezze (13-20) grazie soprattutto alla polacca Stysiak a cui il muro novarese non sa opporsi. Il set è chiaramente segnato e il Vero Volley se lo porta a casa (20-25) malgrado un timido tentativo di rimonta delle azzurre che sanno risalire da 17-24.

Daalderop suona la carica e rimette le cose in parità

Si attende una reazione da parte della Igor che inizia la frazione positivamente (2-0) con Daalderop protagonista da posto 4. Una fase dove la varietà dell’attacco novarese è positivo e concreto, lanciano Novara fino al vantaggio pesante di +8 (19-11). L’Igor tiene ben dritte le antenne, sa gestire e va a pareggiare il conto set (25-17).

Una Novara galvanizzata firma il sorpasso

Il terzo set si apre con il muro novarese protagonista; in sequenza Bonifacio, Hancock e Chirichella fermano le attaccanti brianzole e poi un attacco di seconda intenzione di Hancock portano le azzurre a +4 (8-4). La stessa regista americana di Novara, tra l’altro ex di turno, stampa un altro muro secco su Lazovic e poi infila un ace che fa salire il vantaggio a +6 (13-7). Monza appare in netta difficoltà di fronte ad una Igor galvanizzata che con il turno di battuta condito da due ace di Karakurt scava il solco decisivo della frazione che chiude (25-14) con Bosetti tra gli applausi dei 1100 spettatori del PalaIgor, tra cui quasi tutta la squadra del Novara Football Club (nella foto sotto sugli spalti).

 

A spezzare l'equilibrio ci pensa Karakurt

Novità nel campo brianzolo dove Gaspari rivoluziona in certo senso la sua formazione rischiando in posto 4 Stysiak e confermando Van Hecke opposto. All’inizio la scelta paga perché le ospiti si avvantaggiano di due lunghezze (5-7) ma il turno di battuta di Hancock inverte il senso del set. L’Igor sfrutta le debolezze in ricezione di Stysiak e infila un filotto di 6 a 1 che la porta (12-8). Un vantaggio che non dà certezze ed infatti basta un attimo di rilassamento che le ospiti tornino sotto (16-15) costringendo Lavarini a fermare il gioco. Ci pensa Karakurt a tenere avanti le sue che tornano a distanza di +4 (20-16) e a dare la sferzata decisiva al set ed al match. Un match che cala il suo sipario con la palla lunga di Stysiak (25-21).

a.m.

IGOR – VERO VOLLEY 3 - 1
(20-25/25-17/25-14/25-21)
Igor: Herbots, Battistoni, Bosetti 12, Chirichella 9, Hancock 6, Bonifacio 6, D’Odorico 1, Daalderop 18, Karakurt 22, Fersino (L). n.e. Imperiali (L). All. Lavarini
Vero Volley: Orro 2, Van Hecke 7, Gennari 15, Parrocchiale (L), Danesi 6, Stysiak 16, Daviskiba 5, Lazovic 1, Candi 2, Rettke 8, Boldini. n.e. Moretto, Negretti (L). All. Gaspari
Arbitri: Rossi di S.Remo e Canessa di Bari

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter