Primo volto nuovo

Novara Calcio, si presenta il “granatiere” Ante Hrkac

Il centrocampista bosniaco è carico per l'avventura in azzurro: «Sono qui per sfruttare l'occasione»

Novara Calcio, si presenta il “granatiere” Ante Hrkac
Novara, 20 Agosto 2020 ore 20:05

Novara Calcio, si presenta il “granatiere” Ante Hrkac (nella foto da novaracalcio.com). Il centrocampista bosniaco, in arrivo dal Nogometni Klub Siroki Brijeg, è il primo volto nuovo della squadra azzurra.

«Sono felice, non mi farò sfuggire questa occasione»

«Quando il mio agente un mese fa mi ha prospettato la possibilità di andare a giocare in Italia, nel Novara, ho contattato degli amici che mi hanno detto in coro di non farmi sfuggire l’occasione». Il giocatore ha comunicato in un inglese “scolastico” certamente accessibile agli altri azzurri con cui è entrato in contatto sin da domenica sera e con i quali partirà sabato per il ritiro in Valle d’Aosta. «Sono felice di essere qui – ha aggiunto davanti ai microfoni – nonappena sono arrivato ho capito cosa intendessero gli interpellati per organizzazione. Non credo che avrò problemi di adattamento perché i compagni stanno facendo il massimo per permettermi di ambientarmi. Ci sono davvero le condizioni per lavorare al meglio e per ottenere grandi risultati».

Centrocampista non solo difensivo: «I novaresi scopriranno le mie altre qualità»

Hrkac ha descritto così le sue caratteristiche: «Vedendomi alto 1,93 tutti pensano che io sia un difensore. In effetti gli allenatori che ho avuto mi hanno riconosciuto in blocco grandi doti in fase di copertura, ma i novaresi vedranno che ho anche delle altre qualità. Ho lavorato parecchio sulla tecnica e sulle basi e penso di essere cresciuto molto anche sotto quest’aspetto». A 28 anni è pronto per compiere il definitivo salto in avanti: «Da giovane ho patito alcuni infortuni che non mi hanno permesso di giocare con continuità. Da qualche stagione però mi sono irrobustito e riesco a non fermarmi più nel corso di tutto il campionato».

Il ds Urbano: «Si adatterà subito, avevamo bisogno di aumentare la fisicità in mezzo al campo»

Il ds Orlando Urbano ha spiegato così l’operazione: «La nostra intenzione è sempre stata quella di fare un mercato programmato. Così durante il blocco dell’attività ci siamo messi a visionare con attenzione diversi profili tra cui proprio quello di Hrkac. E’ un giocatore duttile che oltre al centrale di centrocampo può fare anche il difensore. Avevamo bisogno di aumentare la fisicità in mezzo al campo perché lo impone una categoria come la serie C. Nella sua carriera vanta circa 170 presenze nel massimo campionato in nazioni diverse a conferma della sua capacità nell’adattarsi in situazioni e contesti differenti. Non ho dubbi, dunque, sulla rapidità del suo ambientamento».

Tutti negativi dopo il doppio tampone: iniziati gli allenamenti collettivi

Oggi la squadra azzurra, visto l’esito negativo del doppio tampone effettuato, ha potuto riprendere gli allenamenti di gruppo a Novarello.
m.b.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità