Sport
Calcio serie C

Novara FC all'esame della capolista Pordenone

Sabato alle 14,30 a Lignano Sabbiadoro sfida alla prima della classe: azzurri a -3 dai friulani dell'ex Di Carlo.

Novara FC all'esame della capolista Pordenone
Sport Novara, 18 Novembre 2022 ore 12:36

Novara FC all'esame della capolista Pordenone. Sabato alle ore 14,30, al "Guido Tenghil" di Lignano Sabbiadoro gli azzurri sfidano la prima della classe del girone A di serie C.

Partenza anticipata venerdì mattina e rifinitura nel Bresciano

La squadra è partita in anticipo, venerdì mattina, per svolgere la rifinitura al centro sportivo del Ciliverghe, a Mazzano, nel Bresciano prima di raggiungere in serata la località friuliana: "Una scelta per spezzare il viaggio - ha spiegato mister Roberto Cevoli alla vigilia della partenza - C'è la sensazione di dover affrontare una trasferta più corta dal punto di vista chilometrico. Ho già adottato qualche volta in passato questa soluzione e ha dato buone risposte".

Cevoli: "Sarà una partita importante, ma non il crocevia del campionato"

Le due squadre sono divise da tre punti, quindi il risultato peserà inevitabilmente sulla classifica parziale. Sarà un crocevia del campionato? "No, perchè mancano tante gare alla fine - ha risposto Cevoli - Sarà una partita importante, questo sì. Affronteremo una squadra forte, che è prima, è appena retrocessa dalla serie B e possiede giocatori forti. Faremo il meglio che possiamo, ogni partita fa storia a sè. I numeri dicono che il Pordenone è in forma, è la maggiore candidata alla promozione. Ma noi andiamo a giocarcela con entusiasmo".

Il tecnico azzurro: "Pordenone forte, dovremo sfruttare tutte le occasioni che ci capiteranno"

Solo sei gol subiti in 13 partite e un attacco che nelle ultime tre ha segnato a raffica: "Dovremo fare attenzione ai calci piazzati, a Piacenza hanno segnato i tre gol da palle inattive - continua l'allenatore del Novara - Ma anche in contropiede sono micidiali, hanno giocatori di gamba e se lasci lo spazio partono in sei e in ripiegamento riescono a difendere in dieci". Ogni minimo dettaglio farà la differenza: "I punti deboli li hanno tutti - aggiunge Cevoli - Dovremo essere bravi a sfruttare le occasioni che capiteranno durante la partita ed evitare al massimo gli errori".

Out Bertoncini, Di Munno e Peli. Rientra Rocca, una maglia da titolare per Galuppini?

La squadra azzurra dovrà fare a meno di tre elementi. In difesa Davide Bertoncini non ha recuperato dal problema all'adduttore accusato due settimane fa, mentre il centrocampista Alessandro Di Munno e l'estero Lorenzo Peli sono stati messi k.o. dall'influenza. Rientra, invece, dalla squalifica Michele Rocca, che unitamente a Ranieri, ristabilitosi appieno dopo i guai fisici della scorsa settimana, potrebbe essere una delle carte vincenti: "C'è bisogno di tutto, anche della loro qualità - conclude Cevoli - Ranieri e Rocca si sono portati dietro alcuni acciacchi, ma adesso stanno bene e stanno lavorando sodo per tornare al massimo".
La novità potrebbe essere rappresentata dal ritorno da titolare, dopo due panchine consecutive, di Francesco Galuppini nel ruolo di trequartista.

Seguici sui nostri canali