Sport

Novara irriconoscibile: tre schiaffi a Modena

Novara irriconoscibile: tre schiaffi a Modena
Sport 27 Dicembre 2015 ore 18:36

MODENA – “Braglia” ancora amaro per il Novara. Lo stadio del Modena resta tabù da quasi 60 anni per i colori azzurri, che si congedano prima della sosta con una sconfitta netta, chiara, ancora contro una piccola. Si ferma così a sette la striscia di risultati utili consecutivi, anche se stavolta sono gli uomini di Baroni a dover recitare il mea culpa. E anche il tecnico ci mette del suo: sorprende tutti e propone uno schieramento ultra offensivo. Gonzalez e Rodriguez agiscono da esterni offensivi a dar manforte alla coppia d’attacco Evacuo-Galabinov. Un 4-4-2 pulito, con una squadra parecchio corta che mette in difficoltà solo nelle prime battute i canarini: le occasioni fioccano subito per gli azzurri. Al 3’ Galabinov ha la palla giusta, il bulgaro la tocca sull’uscita di Provedel, bravissimo a deviarla di quel tanto che basta per mandarla in angolo. Gli azzurri tentano spesso l’imbucata: all’8’ Rodriguez ne approfitta e senza pensarci due volte spara nell’angolino, il portiere di casa si allunga e mette ancora in corner.

MODENA – “Braglia” ancora amaro per il Novara. Lo stadio del Modena resta tabù da quasi 60 anni per i colori azzurri, che si congedano prima della sosta con una sconfitta netta, chiara, ancora contro una piccola. Si ferma così a sette la striscia di risultati utili consecutivi, anche se stavolta sono gli uomini di Baroni a dover recitare il mea culpa. E anche il tecnico ci mette del suo: sorprende tutti e propone uno schieramento ultra offensivo. Gonzalez e Rodriguez agiscono da esterni offensivi a dar manforte alla coppia d’attacco Evacuo-Galabinov. Un 4-4-2 pulito, con una squadra parecchio corta che mette in difficoltà solo nelle prime battute i canarini: le occasioni fioccano subito per gli azzurri. Al 3’ Galabinov ha la palla giusta, il bulgaro la tocca sull’uscita di Provedel, bravissimo a deviarla di quel tanto che basta per mandarla in angolo. Gli azzurri tentano spesso l’imbucata: all’8’ Rodriguez ne approfitta e senza pensarci due volte spara nell’angolino, il portiere di casa si allunga e mette ancora in corner.
Il Modena si ridesta, trova spazi esagerati ed è pericoloso con i cross dalle fasce: i colpi di testa di Stanco e Luppi non vanno troppo lontani dal bersaglio grosso. E a metà frazione Baroni è anche costretto al primo cambio forzato: si fa male Poli (colpo alla schiena), dentro Vicari. E l’ultimo entrato, forse ancora stordito da un colpo ricevuto appena dopo l’ingresso (taglio allo zigomo), manca un pallone sul cross di Calapai (in fuorigioco) e consente a Luppi di battere dall’area piccola: il resto lo fa Da Costa, che si fa passare il pallone sotto le gambe. Modena in vantaggio al 37’. Il Novara avrebbe anche il pallone del pareggio al 42’, ma Galabinov se lo divora tirando addosso a Provedel.
Stessa musica ad inizio ripresa. La partita in mano continua ad averla il Modena, sempre insidioso: i canarini vanno ripetutamente vicini al raddoppio. Il Novara è in bambola e fatica a reagire. Baroni prova a riequilibrare la squadra, mettendo dentro l’ex Garofalo al posto di uno spenti Gonzalez. Ma ci vuole super Da Costa sa togliere dall’incrocio la punizione di Bentivoglio. Pericolo scampato, gli azzurri iniziano timidamente a riprovarci: Rodriguez non inquadra lo specchio da buona posizione.
Ma non è giornata. Appena si riaffaccia in avanti il Modena raddoppia: tutto maledettamente facile, tacco di Luppi, cross dalla sinistra e colpo di testa di Stanco. Notte fonda, anche se Buzzegoli, appena entrato, potrebbe riaprirla: ancora Provedel dice di no. E il naufragio è completo, quando Luppi irride tutta la difesa e segna il 3-0. Giusto così per uno dei peggiori Novara della stagione, che dovrà imparare dai propri errori.
Paolo De Luca

Modena-Novara 3-0
Modena (4-3-3): Provedel; Calapai, Gozzi, Marzorati, Rubin; Galloppa, Giorico (24’ st Marchionni), Bentivoglio; Nardini (44’ st Nizzetto), Stanco, Luppi. All.: Crespo.
Novara (4-4-2): Da Costa; Dickmann, Troest, Poli (23’ pt Vicari), Faraoni; Gonzalez (17’ st Garofalo), Signori (31’ st Buzzegoli), Viola, Rodriguez; Evacuo, Galabinov. All.: Baroni.
Marcatori: 37’ pt e 46’ st Luppi, 29’ st Stanco.
Arbitro: Pinzani di Empoli (Mondin-Fiore, IV uomo Ros).