Per il Novara a Pavia un pareggio “beffardo”

Per il Novara a Pavia un pareggio “beffardo”
Sport 16 Febbraio 2015 ore 14:26

NOVARA – Il Novara a Pavia gioca, segna, da spettacolo, si illude per ottanta minuti, poi sciupa tutto e torna a casa con un pareggio per 3-3 che alla vigilia in tanti avrebbero firmato, ma per come si è svolta la partita, lascia agli azzurri l’amaro in bocca. Parte subito alla grande la squadra di mister Toscano imponendo il proprio gioco e trova al 20’ il vantaggio con un tiro da fuori area di Bianchi. Il Novara avrebbe le occasioni per raddoppiare ma sbaglia troppo e proprio allo scadere del tempo il Pavia trova il pareggio con Soncin. Nella ripresa i padroni di casa partono forte ma gli azzurri reggono e trovano il vantaggio al 20’ con il rigore realizzato da Evacuo dopo un fallo di mano di Rosso, nell’occasione espulso. In contropiede si aprono praterie e Gonzalez a dieci minuti dalla fine trova il gol del 3-1. Foglio si “divora” un’occasione d’oro per fare il poker e subito dopo al 38’ Ferretti accorcia le distanze. Il Pavia sembra crederci di più, il Novara è come bloccato, nonostante la superiorità numerica e al 44’ arriva il pareggio sempre con Ferretti. La beffa fa male, ma negli scontri diretti gli azzurri sono in vantaggio. Ora è già tempo di pensare alla Torres domenica al “Piola”.

m.d.

NOVARA – Il Novara a Pavia gioca, segna, da spettacolo, si illude per ottanta minuti, poi sciupa tutto e torna a casa con un pareggio per 3-3 che alla vigilia in tanti avrebbero firmato, ma per come si è svolta la partita, lascia agli azzurri l’amaro in bocca. Parte subito alla grande la squadra di mister Toscano imponendo il proprio gioco e trova al 20’ il vantaggio con un tiro da fuori area di Bianchi. Il Novara avrebbe le occasioni per raddoppiare ma sbaglia troppo e proprio allo scadere del tempo il Pavia trova il pareggio con Soncin. Nella ripresa i padroni di casa partono forte ma gli azzurri reggono e trovano il vantaggio al 20’ con il rigore realizzato da Evacuo dopo un fallo di mano di Rosso, nell’occasione espulso. In contropiede si aprono praterie e Gonzalez a dieci minuti dalla fine trova il gol del 3-1. Foglio si “divora” un’occasione d’oro per fare il poker e subito dopo al 38’ Ferretti accorcia le distanze. Il Pavia sembra crederci di più, il Novara è come bloccato, nonostante la superiorità numerica e al 44’ arriva il pareggio sempre con Ferretti. La beffa fa male, ma negli scontri diretti gli azzurri sono in vantaggio. Ora è già tempo di pensare alla Torres domenica al “Piola”.

m.d.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli